IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket Cairo: note positive per senior, Aquilotti Junior e Scoiattoli

Ecco il consueto resoconto delle formazioni gialloblù

Più informazioni su

Cairo Montenotte. Il successo della squadra senior nel campionato Csi, le prestazioni positive degli Aquilotti Junior e la buona esperienza degli Scoiattoli. Riviviamo, nei resoconti redatti dal Basket Cairo, le quattro partite giocate dalle formazioni gialloblù.

Csi Open: ritorno alla vittoria nonostante le assenze
Cairo – Lemon8 62-42

Ritorna inopinatamente alla vittoria la compagine senior del Basket Cairo, dopo la brutta sconfitta patita a Cuneo, in una gara a larghi tratti insufficiente, soprattutto in fase difensiva. Tra le fila cairesi ci sono molte assenze, dovute alle gite scolastiche, e la squadra si presenta in soli sette elementi, con Zullo recuperato all’ultimo momento da una brutta influenza.

Cairo ritrova compattezza in difesa, e dimostra subito all’avversario di turno, che non sarà facile realizzare canestri. In attacco, invece stenta a trovare un gioco organizzato, e si perdono molti palloni cercando di forzare i contropiedi. Il parziale del primo quarto è di 12 pari, ma il ritmo del gioco è tenuto molto alto dalla squadra di casa, che alla lunga non può che portare un vantaggio. Nel secondo quarto c’è il primo parziale, aperto da Pera, e concluso con una tripla di Giacchello, la difesa continua a farsi sentire, e gli avversari patiscono un po’ la fisicità. Al riposo si va sul 30 a 20 con un parziale di 18 a 8 nel secondo quarto.

Alla ripresa del gioco, Cairo adotta una tattica che sembra aver funzionato sul finale del secondo. Difesa faccia a faccia per tutto il campo sul play avversario, che sembra l’unico, grazie alla sua velocità, a riuscire a creare situazioni di vantaggio per gli ospiti. Togliere dal gioco lui darebbe una grande efficacia alla difesa Cairese. Per questo scopo si alternano in difesa Pera che da l’esempio, e i giovani Pisu e Marenco. Il gioco dei Piemontesi ne risente pesantemente, e le percentuali e le scelte di tiro assennate diminuiscono ulteriormente, mettendo tra le due squadre una ventina di punti. Da segnalare il terzo quarto di Guallini che, sostenuto dal pubblico, realizza 8 punti consecutivi da dentro l’area dimostrando il suo strapotere fisico a questi livelli di gioco. Il parziale è di 17 a 8 e uccide definitivamente la gara. Ultimo quarto senza grossi patemi, che scorre via tranquillo visto che i tentativi di rimonta dei piemontesi, spesso si infrangono sul ferro Cairese.

Il risultato finale non ammette dubbi: 62 a 42. Buona gara dei giocatori cairesi che nonostante il numero risicato riescono a esprimere un gioco di ottimo livello, soprattutto in fase difensiva. Un Zullo non ancora in forma, non inficia il ritmo, e Cairo trova punti anche da un ritrovato Pisu, che oltre al sacrificio difensivo, abbandona la timidezza e realizza con continuità.

Parziali: 12-12; 18-8; 17-8; 15-14.
Tabellino: Pera 7, Giacchello 10, Guallini 25, Pisu 10, Zullo 4, Marenco 2, Diana 4.

Aquilotti Junior: ottima gara contro Finale

Si gioca di primo pomeriggio la partita che vede affrontarsi i nostri cinghialotti contro la compagine di Finale. Dopo un lungo riscaldamento che vede i nostri giocatori affrontarsi in qualche gara, inizia la partita ed ad arbitrare il coach dei gialloblù. Partita che si svolge su sei tempi, ognuno dei quali vede scontrarsi quattro giocatori della squadra di casa e quattro avversari.

Primo quarto di gioco molto positivo, tanti palloni giocati ma pochissimi canestri. E tempo che finisce in parità, facendo aggiudicare due punti a tutte e due le squadre. Cambiano i quartetti e, la maggior prestanza fisica dei giocatori di Finale, la fa da padrona, aggiudicandosi il quarto per 8 a 0.

Non cambia molto anche nel terzo quarto, con i cairesi un po’ in difficoltà a trovare la via del canestro. E a metà gara il punteggio è di 4 a 8 per gli ospiti. Ricordiamo che il punteggio si azzera ad ogni quarto ed i punti vengono assegnati in base alle vittorie o pareggi dei singoli tempi. A metà gara ci si accorda con l’allenatore ospite per far giocare un tempo in più ed i quarti di gioco nella seconda metà della partita saranno quattro anziché tre.

Una seconda parte della partita più positiva vede finalmente i giocatori di Cairo prendere coraggio e vincere un tempo per un canestro a zero, grazie all’esordiente Cecilia, classe 2010, che riesce ad infilare il primo tiro della sua partita ed ad un ultimo quarto che invece verrà giocato dai soli 2009 che se lo aggiudicheranno senza molta fatica. Partita che termina con il punteggio di 12 a 16 per i giocatori rivieraschi.

Una prova dura, perché il campo di Cairo è molto più lungo di quelli finora incontrati in trasferta e per molti di loro, abituati a giocare su un campo ridotto (i 2010 giocano nello stesso campo, ma con dimensioni ridotte e canestri più vicini) la fatica si fa sentire. Come il campo del famoso cartone di Holly e Benji, dove si corre tanto e non si vede mai la fine. Ma a fine partita tutti contenti lo stesso della prestazione ma soprattutto dell’inizio di qualche nuova amicizia tra bambini che, seppur di età diversa, indossano la maglia di uno stesso colore. Per i gialloblù, esordio anche per Vottero Damiano, anche per lui prima partita in questo campionato.

Ecco gli atleti scesi in campo (nella foto sopra): Martino Samuele, Chiarlone Marco, Mastromei Alessandro, Callegaro Anna, Mir Katuoli Sam, Pregliasco Iris, Rossi Nuvola Elettra, Oliveri Cecilia, Zunino Gabriele, Vottero Damiano, Marchisio Bogliacino Sveva, Addis Veronica.

Aquilotti Junior
Borghetto – Cairo Basket

Si gioca infrasettimanalmente la partita della categoria Aquilotti Junior contro la compagine di Borghetto. Per la prima volta assieme i ragazzi delle annate 2009 insieme ai 2010. Per dare modo a tutti gli atleti cairesi di confrontarsi in campionati diversi e di creare affiatamento anche tra atleti che, pur indossando la stessa maglia, non si conoscono ancora.

La partita si svolge in sei mini tempi di sei minuti ciascuno, dove a turno quattro giocatori affrontano tanti altri avversari. Alla fine di ogni tempo il punteggio si azzera e vengono assegnati 3 punti alla squadra che vince, 2 se si pareggia ed 1 punto alla squadra che perde. Questo per far in modo che anche squadre molto più forti non vincano con distacchi di troppi punti. Un buon esordio per i nostri cinghialotti, che iniziano bene la partita, perdendo il quarto di un solo punto.

Nel secondo tempo invece, vuoi l’inesperienza che anche un po’ di timore (per alcuni di loro era la prima partita in assoluto della loro vita), gli atleti di Borghetto hanno vita facile sui nostri gialloblù che non riescono a realizzare nemmeno un canestro, ma si rifanno nel terzo, sfiorando la vittoria.

Dopo l’intervallo e dopo aver fatto giocare tutti quanti i bimbi, si ricomincia ma con più determinazione, riuscendo a finire il tempo in parità. Nota positiva nel quinto tempo che vede i nostri giocatori riuscire nell’impresa di realizzare 8 punti senza subirne nemmeno uno, mentre l’ultimo vede il Borghetto superarci di due canestri.

La partita termina 15 a 9. Punteggio che non rispecchia il numero di canestri fatti, ma quello di tempi vinti, persi e pareggiati.

Un ottimo esordio comunque per tutti quanti i partecipanti, che a fine partita vorrebbero rimanere a giocare ancora un po’. Tra le file dei cairesi, cinque bimbe. La società, molto soddisfatta, cercherà nei prossimi anni di aumentare il numero, cercando già dal prossimo anno di creare una compagine giallo blu solamente femminile.

Questi gli atleti scesi in campo (nella foto sotto, con gli avversari): Es Saady Sara, Martino Samuele, Chiarlone Marco, Mastromei Alessandro, Callegaro Anna, Mir Katuoli Sam, Pregliasco Iris, Rossi Nuvola Elettra, Titti Jacopo, Zunino Gabriele, De Micheli Filippo, Addis Veronica.

Scoiattoli
Juvenilia Varazze – Basket Cairo

Si è giocata domenica mattina la gara di categoria Scoiattoli (2010-2011) che ha visto come protagoniste le formazioni di Varazze e quella di Cairo. Per via di qualche defezione, i gialloblù arrivano alla partita con soli 11 giocatori a referto.

Dopo un buon riscaldamento – allenamento di una mezzoretta che serve, ai coach Pedrini e Trotta, per cementare l’unione tra i giocatori di Cairo e di Carcare, inizia la partita vera e propria. In questo torneo i giocatori si sfidano tre contro tre in tempi di 4 minuti dove il punteggio, al termine di ogni quarto viene azzerato, per permettere a tutti i piccoli atleti di giocare alla pari contro gli avversari.

Già dall’inizio della gara si vedono subito i miglioramenti dei nostri giallo blu, che non si fanno più intimorire dagli avversari e che, grazie alle partite già giocate, iniziano a conoscersi meglio e a giocare ma soprattutto divertirsi insieme. Un po’ di calo e di timore nei successivi due quarti, portano i giocatori di Varazze a crescere sul campo di gioco. Alla fine del quarto tempo di gioco però le cose cambiano. Gli atleti di Cairo iniziano a prendere un po’ di coraggio e ad affrontare alla pari i varazzini. Praticamente in tutti i quarti si finisce per vedere una parità di gioco con alti e bassi da parte di entrambe le fazioni.

Partita che, in accordo con l’istruttore del Varazze, viene allungata di due tempi, per dar modo a tutti di poter essere protagonisti in campo per qualche minuto in più. Il risultato finale poco importa ai due coach di Cairo, che invece tengono d’occhio soprattutto i progressi ed i miglioramenti fatti da parte di tutti i partecipanti.

Quello che vedono è un miglioramento sia tecnico che di squadra. Molti passaggi (addirittura un canestro fatto senza nemmeno un palleggio) e molta grinta in più rispetto alle prime gare giocate quest’anno. Un miglioramento quasi inaspettato ma voluto. Una maggiore coesione ed integrazione per una squadra formata quest’anno da due diversi gruppi (Carcare e Cairo) ma che la società e gli istruttori (e speriamo anche i genitori) cercheranno di portare avanti il prossimo anno, tutti assieme indossando la maglia gialloblù del Basket Cairo.

Basket Cairo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.