IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Area di crisi complessa, i sindacati: “Grande opportunità di rilancio per l’economia locale”

I sindacati esprimono "apprezzamento rispetto a quanto emerso nell’ambito dell’incontro tenutosi in tarda mattinata presso la Provincia di Savona"

Più informazioni su

Provincia. Le segreterie territoriali di Cgil, Cisl e Uil esprimono il proprio “apprezzamento rispetto a quanto emerso nell’ambito dell’incontro tenutosi in tarda mattinata presso la Provincia di Savona”.

Constate le difficoltà operative ed i vincoli normativi che stanno determinando lungaggini rispetto alla definizione delle aziende destinatarie dei contributi nazionali per nuovi investimenti produttivi nelle zone individuate quali Area di Crisi Industriale Complessa del savonese, si è convenuto di: sollecitare un incontro con l’amministrazione regionale per la predisposizione e l’avvio, nel più breve tempo possibile, dei bandi in favore delle piccole e medie aziende che vogliano investire sul territorio (investimenti inferiori a 1,5 milioni) nonché per definire un piano straordinario di politiche attive del lavoro finalizzato a sostenere l’occupazione locale”.

Inoltre, si è convenuto di “chiedere per il tramite della Regione Liguria un incontro urgente con rappresentati del Mise e di Invitalia per la definizione, in tempi brevi, della lista dei destinatari dei finanziamenti riconosciuti dalla legge 181/89 e con rappresentanti del Mit per l’individuazione delle risorse finanziarie previste dall’accordo di programma per lo sviluppo infrastrutturale nelle zone dell’Area di Crisi Industriale Complessa quali, ad esempio, la strada di scorrimento veloce tra Vado-Quiliano-Savona, il casello autostradale di Bossarino, l’adeguamento del tratto ferroviario Savona-Torino e di tutti gli altri interventi utili allo sviluppo del territorio”.

“Nonostante le posizioni assunte da alcuni detrattori dello strumento, spesso poco o male informati, il sindacato confederale è convinto che i dispositivi e le risorse che lo status di Area di Crisi Industriale Complessa possano rappresentare, se opportunamente sostenuti e coordinati, un’importante opportunità di rilancio per l’economia locale e di sostegno agli investimenti già avviati sul territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.