IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ambiente, dalla Regione 182 mila per i centri di educazione ambientale della Liguria

Per attività che coinvolgeranno la società civile e le istituzioni locali

Più informazioni su

Regione. Centottantadue mila euro ai Centri di Educazione Ambientale della Liguria per sviluppare attività di promozione territoriale sui temi della sostenibilità, sono stati stanziati oggi dalla giunta regionale, su proposta dell’assessore all’ambiente.

L’obiettivo è quello di attivare i Cea per la realizzazione su tutto il territorio regionale, suddiviso in 12 ambiti, di attività di informazione, animazione territoriale e progettazione partecipata a livello locale a supporto della costruzione della strategia regionale per lo sviluppo sostenibile. Le risorse saranno destinate a Comuni ed Enti Parco titolari dei Cea, presenti su tutto il territorio per attività che coinvolgeranno la società civile e le istituzioni locali.

Entro il 31 maggio i Centri di educazione Ambientale (Cea) dovranno presentare proposte e progetti per ottenere il finanziamento regionale. Le attività partiranno già nei primi giorni di giugno.

“Con questa delibera – spiega l’assessore all’ambiente – riparte il sistema regionale di educazione ambientale che attraverso i Cea potrà promuovere sul territorio azioni di sviluppo sostenibile volte al miglioramento della qualità della vita”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.