IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il giudice sportivo dà un’altra mano all’Albissola: ancora penalizzate Cuneo e Lucchese risultati

I Ceramisti continuano a trarre giovamento dalle problematiche altrui

Albissola Marina. Ancora 3 punti ed è fatta. All’Albissola sarà sufficiente vincere una delle prossime due partite, il 27 aprile con la Lucchese o il 4 maggio con l’Alessandria, per evitare i playout e, pertanto, avere la certezza della permanenza in Serie C.

Infatti le due rivali dei Ceramisti nella corsa alla salvezza, Cuneo e Lucchese, sono state nuovamente penalizzate. I biancazzurri beneficiano così di una situazione al limite del grottesco, che fa seguito all’esclusione dal campionato della Pro Piacenza.

L’Albissola ha 27 punti in classifica. Al Cuneo sono stati sottratti altri 2 punti, ed ora, con un -20, scende a quota 23. La Lucchese incassa un altro -7, per un complessivo -22, che la porta ad avere soli 16 punti.

Il testo della decisione: “In merito al deferimento emesso lo scorso 8 aprile dal Procuratore Federale a seguito di segnalazione della Covisoc, il Tribunale Federale Nazionale ha inflitto alle società AS Lucchese Libertas, Siracusa Calcio e AC Cuneo (Lega Pro) rispettivamente -6, -4 e -2 punti di penalizzazione in classifica da scontarsi nella stagione in corso per mancato versamento di emolumenti, ritenute Irpef e contributi Inps dovuti ai propri tesserati e dipendenti entro il termine previsto del 18 marzo 2019”.

“Oltre a quanto sopra menzionato, la società toscana è stata punita con ulteriore -1 punto di penalizzazione per il mancato pagamento della sanzione di 350mila euro comminata dal Tribunale Federale Nazionale lo scorso 18 febbraio”.

Senza le problematiche altrui la matricola ligure sarebbe solitaria al diciannovesimo ed ora ultimo posto, a 6 lunghezze da Arzachena e Gozzano. Ma, giustamente, è stata premiata per aver rispettato i regolamentari pagamenti da effettuare, a differenza di tre società che, alla luce di ciò che sta accadendo, durante l’estate non avrebbero dovuto poter prendere parte a questo campionato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.