Finanziamento psr

Albenga, l’amministrazione contro Calleri: “Scorretto criticare scelte condivise. Meglio continui nei suoi silenzi”

Dopo le critiche del leader della coalizione di centrodestra sul mancato ottenimento di fondi, arriva la replica piccata della giunta

albenga comune

Albenga. Presa di posizione da parte dell’amministrazione comunale di Albenga rispetto alle dichiarazioni formulate dal candidato sindaco del centrodetra (Lega-Fi) Gerolamo Calleri relativamente alla richiesta di finanziamento tramite il PSR per la messa in sicurezza di un importante tratto del rio Fasceo- Carendetta presentata dal Comune di Albenga in accordo e con la positiva collaborazione delle associazioni agricole.

“Calleri che quando era presidente della Coldiretti non ha avuto il coraggio di dire una parola sui ritardi con cui sono state attivate le misure del PSR e sulle drammatiche conseguenze derivanti dalla perdita per colpa della Lega di circa 16 milioni di euro stanziati per il risarcimento dei danni alluvionali subiti dagli imprenditori agricoli, ora che è candidato sindaco esprime un concetto sconcertante”, hanno fatto sapere dalla giunta Cangiano.

“Lo stralcio del progetto per presentare un lotto funzionale, visto che nel PSR non sono presenti le risorse necessarie per finanziare l’intero intervento, è stato infatti deciso in modo condiviso dall’amministrazione, dalle associazioni di categoria (Cia, Coldiretti e Confagricoltura) e da chi vive ed ha le proprie attività produttive nella zona. La rimanente parte del progetto verrà presentata per ottenere il finanziamento tramite le misure di protezione civile sul dissesto idrogeologico”.

“Le associazioni agricole di categoria, che ancora una volta ringraziamo, hanno operato congiuntamente mettendo a disposizione le loro professionalità per ottenere un risultato importante per la città. Criticare le scelte condivise fra tutti non è corretto nei confronti di chi ha messo il massimo impegno e soprattutto non è rispettoso nei confronti di quei cittadini che aspettano che si riesca a risolvere il problema lavorando assieme tralasciando ogni assurda posizione politica”.

“Comprendiamo che Calleri, criticato per non prendere mai una posizione e per non essere in grado neppure di gestire le dichiarazioni dei propri candidati consiglieri si sia sentito in dovere di dire qualcosa. Sinceramente, visto l’inspiegabile e deludente contenuto delle sue dichiarazioni, forse è meglio che continui nei sui silenzi”, hanno concluso.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.