Albenga, in cattedrale San Michele l’ultimo saluto a Giuseppina Milazzo - IVG.it
Cordoglio

Albenga, in cattedrale San Michele l’ultimo saluto a Giuseppina Milazzo fotogallery

Folla commossa per i funerali, l'omelia di don Stefano

Albenga, l’ultimo saluto a Giuseppina Milazzo

Albenga. Una cattedrale San Michele gremita, con l’amministrazione comunale di Albenga al gran completo, e ammantata di silenzio, ha dato l’ultimo saluto a Giuseppina Milazzo, vedova Vespo e mamma dell’assessore ai Servizi sociali del Comune di Albenga Simona.

“Non ci sono mai parole di fronte al mistero della morte: l’uomo si accorge di essere poca e i primi sentimenti che albergano nel cuore sono distacco e sofferenza perchè non vediamo e sentiamo piú una persona a noi cara – ha affermato nell’omelia don Stefano -. Ma di fronte a ció si alza la parola di speranza del Signore. Agli occhi di Dio tutti siamo preziosi e nulla di noi va perduto”.

“Il posto che il Signore ci riserva nel suo regno è lo stesso che Giuseppina nella sua vita ha riservato a Dio. Mi chiamava sempre, puntuale e poi ricordo la sua presenza nel gruppo del ‘Rinnovamento dello spirito” e soffriva nell’ultimo periodo per non poter partecipare. Al Signore vogliamo chiedere di continuate a lasciare nel nostro cuore il suo ricordo e la sua bellissima testimonianza di fede. Non ha mai smesso di ricercare il Signore e ci ha insegnato cosa vuole dire avere fede in Dio. I nostri cari bisogna pregarli e ricordarli perchè veglino sempre su di noi. È sempre stata bella, luminosa e serena fino all’ultimo”.

Giuseppina, mancata all’età di 88 anni, ha lasciato le figlie Catia e Concetta Simona, il genero Franco Presbulgo e i nipoti Martina e Mattia. La famiglia ha voluto riservare “un particolare ringraziamento al reparto Mici, al dottor Teresiano De Franceschi ed all’Rsa dell’istituto Domenico Trincheri di Albenga”.

leggi anche
  • Aveva 88 anni
    Albenga in lutto per la scomparsa di Giuseppina Milazzo, mamma dell’assessore Simona Vespo
    lutto

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.