IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accusato di aver seguito una cliente 18enne in bagno per tentare approccio sessuale: barista indagato

L'episodio sarebbe avvenuto nell'estate scorsa: l'uomo avrebbe approfittato del fatto che la ragazza aveva bevuto qualche bicchiere di troppo dopo una serata in discoteca

Più informazioni su

Savona. Avrebbe seguito una diciottenne nel bagno del locale dove lavorava come barista ed avrebbe cercato di violentarla approfittando anche del fatto che lei aveva bevuto qualche bicchiere di troppo. E’ la grave accusa che viene contestata ad un barista di origini egiziane che è indagato a piede libero per violenza sessuale.

L’episodio finito al centro dell’indagine della Procura di Savona risalirebbe all’agosto dell’anno scorso. La ragazza aveva trascorso una serata in compagnia di alcuni amici in una discoteca della Riviera e, uscita dal locale, era andata insieme a loro a fare colazione in un bar di Laigueglia. Lì si sarebbe consumato il tentativo di approccio sessuale: la giovane si è alzata per andare in bagno e il barista l’ha seguita. A quel punto, secondo la versione della presunta vittima, lui si è tirato giù i pantaloni e ha cercato di avere un rapporto, ma lei è riuscita a divincolarsi e tornare dagli amici ai quali ha subito raccontato quello che era appena successo.

La diciottenne ha poi chiamato i carabinieri che sono subito intervenuti per raccogliere la sua testimonianza che, di fatto, ha dato il via all’indagine. Finora il trentenne ha sempre negato con decisione di aver cercato di violentare la ragazza.

Questa mattina, il caso è finito davanti al gip Alessia Ceccardi in occasione dell’incidente probatorio che si è tenuto in Questura a Savona durante il quale è stata ascoltata la presunta vittima. La ragazza ha confermato tutte le accuse nei confronti del barista confermando il suo racconto. A questo punto gli atti tornano al pubblico ministero che, sulla base dell’esito dell’audizione della ragazza, con tutta probabilità chiederà che l’uomo venga giudicato per violenza sessuale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.