IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

25 Aprile, l’annuncio del sindaco Cangiano: “Albenga medaglia d’oro al valore civile, concluso iter” fotogallery

Il sindaco Giorgio Cangiano ha consegnato ad Anpi le chiavi del Museo della Resistenza, che sorgerà nell'ex Cinema Astor

Albenga. In occasione della tradizionale ricorrenza del 25 Aprile ad Albenga è arrivato l’annuncio del sindaco Giorgio Cangiano: “E’ stato concluso l’iter per il riconoscimento ad Albenga di città medaglia d’oro al valore civile”. Il primo cittadino albenganese, ormai in scadenza di mandato, non potrà vedere completata la procedura fino in fondo, in quanto manca ancora l’ok finale del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ma non ha nascosto la sua soddisfazione, proprio nel giorno della Festa della Liberazione che ha visto una grande partecipazione da parte della cittadinanza ingauna.

“La concessione ad Albenga della medaglia d’oro al valore civile è una bella notizia, sono felice che la commissione abbia dato parere favorevole e che l’iter burocratico avviato sia terminato positivamente” ha detto.

La medaglia d’oro al valor civile è uno speciale riconoscimento per atti di eroismo fornito dalle intere comunità durante la guerra, le calamità naturali o altre tragedie in vari momenti della storia nazionale.

Tra le iniziative messe in atto nel corso della giornata che celebra la Festa della Liberazione anche la consegna da parte del sindaco Giorgio Cangiano ad Anpi delle chiavi del Museo della Resistenza, che sorgerà nell’ex Cinema Astor accanto al Centro Giovani.

Hanno partecipato alla ricorrenza albenganese anche una delegazione dei lavoratori di Piaggio Aerospace e Laer H, alle prese con una difficile situazione industriale e occupazionale che riguarda l’intero comprensorio. E da parte del primo cittadino albenganese non è mancato un riferito specifico alle vertenze in atto: “Anche questa è Resistenza…”, con riferimento alla loro lotta sindacale che dura ormai da diverso tempo.

Tappa conclusiva delle celebrazioni il Fortino della foce, dove si immolarono i martiri per la libertà.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.