IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Viareggio Cup: i ragazzi di De Patre escono a testa alta

Lo speciale Settore Giovanile del ct Vaniglia

Una Rappresentativa da applausi paga caro un episodio sfortunato nel primo tempo con l’Inter nella gara valevole per gli ottavi di finale andata in scena martedì 19 marzo al “Libero Masini” di Santa Croce Sull’Arno.

Una partita crudele come solo sa essere il pallone sorride ai nerazzurri che escono vittoriosi per 2-0 senza aver mai dato l’impressione di essere superiori. Tra l’intervento sfortunato di Loliva al 15’pt che ha provocato il gol di Nolan e il rigore del raddoppio interista trasformato al 45’st da Vergani gli azzurrini hanno tenuto bene il campo ribattendo colpo sul colpo ai blasonati avversari mettendoli spesso in difficoltà.

L’orgoglio e la caparbietà della selezione D ha messo alle corde l’Inter per tutto il match. Negli ultimi 10′ si contano infatti tre occasioni limpide da gol che portano i nomi di Morello, Sall e Kallon. L’Inter deve ringraziare la dea bendata e un super Pozzer se è riuscita a portare a casa un risultato sempre in equilibrio. La squadra di mister Tiziano De Patre non ha mai rischiato e i giovani talenti selezionati hanno dimostrato di non essere solo dei calciatori ma degli amici che si sanno aiutare in campo.

Il Mister ha analizzato con lucidità la partita: “Non meritavamo di uscire, abbiamo dominato, il portiere avversario ha effettuato delle parate straordinarie, c’è tanto rammarico. In queste quattro partite abbiamo subito pochi tiri, non siamo mai andati in affanno. Faccio i complimenti ai ragazzi, abbiamo giocato meglio dell’Inter, potevamo vincere. Nel complesso sono soddisfatto del torneo disputato, in pochi raduni abbiamo assemblato un’ottima squadra che ha  giocato alla pari se non meglio di club organizzati. Ringrazio tutte le persone che hanno contribuito a questa avventura bella ma sfortunata”.

“Complimenti ai ragazzi per la splendida gara – ha dichiarato il Coordinatore del Dipartimento Interregionale e Capo Delegazione Luigi Barbiero. “Siamo stati sfortunati, in gare secche spesso sono gli episodi a fare la differenza. Rimane la bella prestazione, abbiamo lottato alla pari con una corazzata come l’Inter, non è poco. Abbiamo dimostrato che in Serie D ci sono giovani di valore. I ragazzi hanno sfoggiato un orgoglio che ha esaltato non solo l’immagine della LND ma soprattutto quella di ogni club di Serie D che li ha cresciuti. Si può perdere o vincere ma l’espressione del calcio della D rimane immutata, è la benzina verde del calcio italiano. Comunque sia questi piccoli grandi calciatori sono usciti responsabilizzati da questa esperienza. In fondo a volte quando si perde o si pareggia si vince.

Ecco il tabellino della gara:
Rappresentativa Serie D – Inter 0-2

Rappresentativa Serie D (4-2-3-1): Loliva (’00-Gravina); Shiba (’01-Sangiustese), Ampollini (’00-Seregno) 36’st Koni (’99-Virtus Bolzano), Marzupio Cap. (’00-Virtus Bergamo), Camarà (’00-Cassino); Petricci (’01-Sporting Trestina) 17’st Sidibe (’00-Troina), Trevisan (’00-Trento); Kouadio (’99-Lanusei) 17’st Kallon (’01-Savona), Sannipoli (’00-Trastevere) 25’st Langone (’00-Picerno), Morello (’99-Pergolettese); Sall (’00-Pro Dronero). A disp: Sprecacè (’00-Recanatese), Ferrante (’01-Gavorrano), Ingrosso (’00-Audace Cerignola), Burigana (’01-Belluno), Lapenna (’00-Aprilia), Giosù (’00-Crema), Esposito (’00-Gelbison). All: Tiziano De Patre

Inter (4-3-3): Pozzer; Grassini (45’st Demirovic), Nolan (Cap.), Rizzo, Colombini; Schirò, Van Den Eynden, Burgio; Vergani, Attys (14’st Ballabio), Mulattieri (27’st Gianelli). A disp: Dekic, Milani, Persyn, Rossi, Serpe. All: Armando Madonna

Arbitro: Andrea Zingarelli di Siena
Assistenti di linea: Alessio Berti di Prato e Nicola Mariottini di Arezzo
Rete: 15’pt Nolan (I), 48’st rig. Vergani (I)
Ammoniti: Nolan, Rizzo (I), Petricci (R)
Espulso: 34’st Ballabio (I), 45’st Trevisan, 49’st Koni (R)
Recupero: 2′ + 4′

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.