IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, Enrico Caprioglio scende in campo: “La mia lista? La comporrò in base alle idee e non ai partiti”

Il fratello del sindaco di Savona spiega: "A Varazze cose che non vanno, manca programmazione"

Più informazioni su

Varazze. Si chiama “Patto per Varazze”, e il suo slogan sarà “Tutta un’altra storia”. E’ la lista che vedrà come candidato sindaco Enrico Caprioglio: dopo le voci e i sussurri di rito, il professionista ha dunque rotto gli indugi annunciando ufficialmente la propria candidatura.

L’obiettivo, spiega il comunicato ufficiale, è “governare nei prossimi 5 anni Varazze in modo moderno, innovativo, coraggioso”. La lista “unisce tante forze anche diverse, che tuttavia avvertono il difficilissimo momento che sta attraversando la città e il suo territorio. Un ‘patto’ dunque, perché la città ha bisogno di unire su solide base e ripartire con criteri nuovi, aggiornati e condivisi”.

Il fratello dell’attuale sindaco di Savona scende quindi in campo per tentare di “scalzare” Alessandro Bozzano dalla carica di primo cittadino. “Ma la mia candidatura non è arrivata sulla scia dell’esperienza di Ilaria – racconta Enrico Caprioglio – al contrario, vedendo le situazioni e gli stress vissuti in questi due anni da una persona che ha deciso di ‘prestarsi’ alla politica… a muovermi non è stato certo uno spirito di emulazione”. Tutto è nato in realtà, rivela, da una telefonata di 6-7 mesi fa con alcuni amici di gioventù (Caprioglio vive ormai a Savona ma è originario di Varazze): “Mi hanno chiesto di aiutarli ad analizzare la situazione del paese per capire che cosa si poteva migliorare. Mi sono messo al lavoro ed effettivamente ho ravvisato che ci sono cose che non vanno: manca un po’ di programmazione, si sono fatte le cose ‘a spot’. E come in un mosaico, una tessera può anche essere bellissima ma se non si ragiona su come affiancarla e incastrarla con le altre non si ottiene un risultato gradevole”.

A quel punto il gruppo di varazzini che lo aveva contattato gli ha ufficialmente proposto la candidatura. “All’inizio ho anche cercato se ci fossero altre persone in grado di portare avanti le nostre idee – spiega Caprioglio – Non è semplice: bisogna avere certe caratteristiche, la giusta età e le giuste capacità. E ovviamente la disponibilità, cosa niente affatto scontata. Alla fine ho accettato di mettere in campo il mio senso civico per cercare di dare un’alternativa valida al governo di questa città”.

La sua lista, promette, “sarà assolutamente civica e senza nessun ‘colore’. Sono categorie superate: oggi la gente soprattutto a livello amministrativo ha bisogno di scegliere idee che vengono condivise e attuate, non schieramenti politici che spesso hanno programmi molto simili. Ritengo più utile lavorare sui temi: se sono di buonsenso si riescono a mettere insieme anche persone che fino a dieci giorni prima non si parlavano.

Difficile, soprattutto in un “calderone” umorale come quello varazzino, ma Caprioglio ci crede: “Sarò l’ultimo dei romantici… – scherza – però ho trovato persone che mi erano state dipinte in modo differente ed invece hanno sposato l’idea rivelandosi anche molto attive. E poi il motivo per cui all’inizio ero titubante a fare un passo avanti, ossia non l’essere più residente a Varazze, mi ha dato in realtà la possibilità di parlare con tutti senza pregiudizi. Sto valutando le persone non per il passato politico, ma per le idee che portano”.

La presentazione pubblica avverrà il 14 marzo alle ore 21 presso il Kursaal Margherita di Varazze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.