IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado “al massimo” sul Baiardo, ma la Rivarolese mantiene il vantaggio risultati

Cinque reti per i rossoblù sui neroverdi. Torna a vincere la Cairese

Il campionato di Eccellenza ligure vive la sua 24^ giornata con una Rivarolese cinica e spietata che supera anche il Busalla e resta saldo al primo posto con 5 punti sulla prima inseguitrice. La partita si sblocca sul finire di primo tempo con un vigoroso colpo di testa di Gambarelli che viene solo deviata da Carlucci, che non può evitare il gol. Il Busalla fatica a farsi vedere in attacco anche nel secondo tempo con l’occasione migliore che arriva al 75° con Nelli che chiama alla grande parata Basso. All’82° la gara si chiude con il calcio di rigore trasformato da Romei che fa 2-0 e consegna i tre punti agli avvoltoi.

Scoppiettante la risposta del Vado che lancia un messaggio chiaro ai genovesi: non molliamo. Con il Baiardo è pokerissimo inaspettato alla vigilia, per quanto i neroverdi possano dirsi più che appagati per un campionato da neopromossi che li vede a ridosso dei piazzamenti playoff. Partita che si chiude già nel primo tempo. Apre le danze Capra al 17°, un minuto dopo Donaggio beffa Valenti con tiro teso che trafigge il portiere. Al 45° arriva in scivolata D’Antoni che la chiude con il tris. Baiardo che prova a limitare i danni, ma viene colpito ancora da D’Antoni e Donaggio che fissano il 5-0.

Dopo un periodo nero, torna a vincere anche la Genova Calcio che si impone nella sfida al vertice sull’Imperia. Decisivo Massara che viene servito sul filo del fuorigioco da Parodi e batte Trucco. Vittoria sofferta e molto importante per i biancorossi che tornano terzi superando proprio i nerazzurri che rimangono quinti. 

Ossigeno anche per la Cairese che dopo due ko consecutivi, torna a vincere imponendosi nettamente sul Finale con un rotondo 3-0 che non lascia spazio a repliche. Anche perché torna battere cassa la coppia gol Saviozzi – Alessi che “mata” i giallorossi già nel primo tempo. Al 20° Saviozzi è rapace a sbloccarla dopo che Pastorino aveva colpito la traversa dal limite, avventandosi sulla respinta e insaccando.

Finale non pervenuto e allora Al 28° raddoppia ancora Saviozzi che fredda Porta con un tiro  su cui non può far nulla l’estremo difensore ospite. Al 35° infine Alessi anticipa tutti sul cross del compagno di reparto e cala il tris che sostanzialmente chiude la contesa.

Facendo un salto in fondo alla classifica, l’Albenga ottiene tre punti pesantissimi sul Ventimiglia grazie al gol di Rossi al 70° che basta ai bianconeri per scavalcare proprio i frontalieri e agganciare i cugini dell’Alassio a quota 25 punti. Serrata come detto la corsa salvezza con il solo Valdivara già condannato, mentre le altre possono giocarsi la permanenza diretta in categoria. Proprio l’Alassio si salva a Santa Margherita Ligure dopo una gara strana che ha visto molti colpi di scena e i levantini vicini al colpaccio che avrebbe consentito loro di scavalcare proprio i gialloneri in classifica. Sono gli ospiti a sbloccarla al 26° con un gol in mischia di Oxhallari che si trasforma in falco d’area di rigore e porta in vantaggio i suoi. Nella ripresa Mehillaj prima pareggia su punizione al 71°, poi, pochi minuti dopo, rimedia un rosso per qualche parola di troppo all’arbitro. Ciò nonostante la Sammargheritese ha la forza per ribaltare la gara e all’85° Cesaretti di testa porta avanti gli arancioblù. Sembra tutto finito, ma Lupo in pieno recupero si inventa un gol capolavoro con un pallonetto che beffa una retroguardia pasticciona della Sammargheritese che fa mea culpa per aver gettato alle ortiche la vittoria.

Pareggio che accontenta un po’ tutti fra Pietra Ligure e Valdivara, due squadre che non hanno ormai più obbiettivi se non quello di chiudere nel miglior modo possibile la stagione. Pietresi che la sbloccano subito con una zampata di Rovere sulla respinta di Grippino del tiro di Zunino. Pietra che domina il primo tempo e sfiora il gol a più riprese, ma rischia in un paio di nitide occasioni ospiti. Nella ripresa gli spezzini trovano il pari con un colpo di testa di Vanacore, ma appena quattro minuti dopo Baracco riporta in vantaggio i biancoblù. Ponentini che si chiudono poi e rinunciano a mettere al sicuro il risultato, così All’88° arriva il gol del definitivo 2-2 firmata da Degano.

Scontro fondamentale per la salvezza nel derby genovese fra Molassana e Rapallo. Ruentini in vantaggio al 23° con un calcio di rigore di Michi, ma i rossoazzurri la ribaltano in cinque poco prima della pausa con Falsini che di testa la pareggia al 40°. Cinque minuti dopo arriva il 2-1 con Censini che pesca Minutoli in area e ancora di testa arriva il raddoppio. Molassana che poi contiene la reazione bianconera e si chiude alzando un muro su cui si infrangono tutti i tentativi dei ruentini. All’89° un tiro mirabolante di Romei chiude la partita e regala tre punti vitali al Molassana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.