IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Turismo, presentato in Camera di Commercio il bando da 700 mila euro per servizi innovativi

Berrino: "Finanzieremo i servizi che faciliteranno l'accoglienza e la qualità del turismo in Liguria"

Regione. L’assessore regionale al turismo Gianni Berrino ha presentato questa mattina, nella sede della Camera di Commercio di Savona, il bando che mette a disposizione un plafond di 700 mila euro per l’attivazione e lo sviluppo di servizi turistici innovativi per il miglioramento della promozione della destinazione “Liguria”. Il bando prevede finanziamenti a tasso agevolato con rientri in cinque anni senza richieste di garanzie (fatte salve le erogazioni di anticipi) da un minimo di 10 mila euro a un massimo di 50 mila euro.

Il bando offre maggiore qualità attraverso l’innovazione dell’offerta dei servizi turistici che possono rientrare nelle linee dei prodotti previsti dal “Piano del Turismo 2020” e favorisce l’aggregazione tra diversi operatori attivi nel settore del turismo. I beneficiari ammissibili sono le singole imprese o altri soggetti economici che condividano il progetto con almeno altri due partner, oppure le reti di imprese-soggetto e i consorzi già costituiti. Non possono essere beneficiarie dirette le aziende agricole, ma possono rientrare comunque nella partnership di progetto.

“Rispetto alla precedente edizione del 2017, che ha avuto ottimi risultati, sono state semplificate le procedure per l’ottenimento dei finanziamenti con alleggerimento degli oneri a carico delle imprese per agevolarne significativamente l’accesso al credito – ha dichiarato l’assessore regionale al turismo, Gianni Berrino – Vogliamo promuovere iniziative finalizzate alla creazione o al miglioramento di servizi turistici anche innovativi e collegati al prodotto che risultino inseribili in specifici segmenti di mercato rafforzando l’offerta esistente e proponendo esperienze diversificate in un sistema integrato che agevoli il turista nella fruizione della vacanza sul territorio regionale”.

Sempre questa mattina ha avuto luogo la presentazione della nuova “Tourist Card” 2019, progetto innovativo volto a potenziare l’attrattività e la competitività delle destinazioni, oltre a costituire un significativo supporto per le strategie di marketing e promozione dell’offerta turistica locale.

All’incontro è stata presente Fiaip Savona, con il presidente provinciale Fabio Becchi e il delegato al turismo Federica Saba, insieme ai promotori del progetto: il Comitato di Coordinamento per il turismo nella Provincia di Savona, costituito dai Comuni di Alassio, Albenga, Borghetto Santo Spirito, Finale Ligure, Loano, Noli, Pietra Ligure, Spotorno, Toirano, Tovo San Giacomo, Varazze e dalle associazioni Coldiretti Savona, Confederazione Italiana Agricoltura Savona, Confagricoltura Savona, Confesercenti Savona, Faita Liguria Confcommercio, Fimaa Savona e Unione Provinciale Albergatori.

“E’ stata una giornata importante, improntata a presentare i servizi da dare ai visitatori attraverso la Tourist Card, progetto che Fiaip SAvona sostiene con la Camera di Commercio, gli undici Comuni e le otto associazioni di categoria – afferma il presidente Fiaip Savona, Fabio Becchi – Ancor più importante è stata la presentazione del bando, da parte dell’Assessore Berrino, attraverso il quale vengono messe a disposizione delle risorse economiche per chi presenterà progetti innovativi per il turismo. Il dibattito è stato molto vivo, questo è un segnale positivo che indica la volontà comune, da parte di tutti gli operatori del settore, di migliorare il sistema turistico”.

Ad intervenire sul bando per il turismo anche il delegato al turismo di Fiaip Savona, Federica Saba: “Oggi, insieme alla Tourist Card 2019, sono stati presentati i servizi correlati che daranno una svolta alla visione delle opportunità turistiche rivolte ai nostri ospiti. C’è grande soddisfazione per il lavoro eseguito grazie alla forte collaborazione tra i Comuni, le associazioni di categoria e la Camera di Commercio, capofila del progetto – afferma – Questo progetto rappresenta un segnale concreto di cambiamento ed apertura alla volontà di fare gruppo per creare un sistema che permetta di utilizzare l’imposta di soggiorno e la Card come strumento di comunicazione e di “vendita” del nostro territorio a 360 gradi. Infatti, questa non si limita al semplice soggiorno, ma permette di intraprendere esperienze che lascino il segno e rendano unica ed indimenticabile la vacanza. L’incontro di oggi rappresenta un vero punto di partenza per un’offerta turistica innovativa al passo con le nuove esigenze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.