IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Torna la rassegna musicale “In Punto di Suono” nella Grotte di Borgio Verezzi fotogallery

Tre concerti da non perdere in una atmosfera magica: Marco Cambri, Giua e Davide Van De Sfroos

Borgio Verezzi. Dopo il grande successo dello scorso anno, con un’edizione “tutto esaurito”, ecco in arrivo la seconda edizione di “In Punta di Suono”, rassegna di Musica e Parole che si svolgerà nei mesi primaverili nel magico scenario delle Grotte di Borgio Verezzi.

in punta di suono

Gli eventi, patrocinati dal Comune di Borgio Verezzi e organizzati dalla Cooperativa Sociale Arcadia, che gestisce il sito, si pongono come obiettivo la valorizzazione culturale e la promozione delle grotte, che già in passato hanno ospitato eventi musicali e teatrali.

Un’attività culturale ripetuta con cadenza annuale in un’ottica di destagionalizzazione dell’offerta turistica ed integrazione e valorizzazione del territorio comunale, che già vanta l’importantissima rassegna teatrale di Verezzi.

Il programma musicale curato da Massimo Schiavon, direttore artistico della rassegna, si declina in tre appuntamenti in cui il filo conduttore “la valorizzazione del territorio e delle tipicità, la tradizione e il dialetto”.

Le tre eccellenze artistiche che si esibiranno sono: Marco Cambri, Giua e Davide Van De Sfroos. Le performances avranno la durata di un’ora circa e saranno condotte “In Punta di Suono” al fine di poter godere le emozioni trasmesse dagli artisti in perfetta armonia con il meraviglioso contesto naturalistico in cui gli ascoltatori si trovano.

Il calendario degli appuntamenti, a cadenza mensile con inizio alle ore 21.00, vedrà quindi il 21 marzo l’esibizione di Marco Cambri, che presenterà il progetto “Særa i euggi”: un’opera inedita in dialetto genovese, fatta di immagini e poesia, di storie e suoni dal mondo, dove il cantautore rivive la sua terra, la sua infanzia, la quotidianità di quei momenti. Un omaggio all’entroterra della nostra Liguria.

A seguire il 12 aprile si esibirà Giua, artista poliedrica: cantautrice, attrice e pittrice. Oltre all’omaggio a Fabrizio De Andrè la cantautrice durante la serata presenterà il nuovo album in uscita a fine marzo “Piovesse sempre così”, un progetto che mette al centro l’intreccio delle voci e delle chitarre che ha caratterizzato il lavoro con Neri Marcorè degli ultimi anni con lo spettacolo “Quello che non ho” dedicato a Fabrizio De Andrè. Giua ha alle spalle esperienze importanti, come il palco del Festival di Sanremo, collaborazioni con il Teatro della Tosse e più volte ospite del prestigioso palco del Premio Tenco.

Infine il 17 maggio la rassegna vedrà la straordinaria partecipazione di Davide Van De Sfroos, nome d’arte di Davide Bernasconi, cantautore e musicista lombardo noto per le sue canzoni in dialetto “tremezzino” – detto anche laghée – diffuso sulle sponde del Lago di Como. Il 17 maggio Van de Sfroos, in questo incontro di musica e parole, ripercorrerà la sua storia, diciotto anni di carriera musicale con la pubblicazione di sei album di inediti e decorati dalle vittorie del Premio Maria Carta e due volte del Premio Tenco come “Miglior autore emergente” e come “Migliore album in dialetto”.

Costo Biglietti:
21 marzo 10 euro / 12 aprile 10 euro / 17 maggio 15 euro (a persona – fino ad esaurimento posti).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.