IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spettacoli, arte e cultura: ecco gli eventi per la Festa della Donna in provincia

Musei civici gratis a Savona. A Villanova si inaugura il monumento “La Donna delle Violette”

Provincia. “Viva le donne! Viva le belle donne, che sono le colonne dell’amor!”. È con la sigla della storica trasmissione televisiva “Settevoci” (tra l’altro musicata da un certo Pippo Baudo) che vogliamo augurare Buona Festa della Donna a tutte le nostre carissime lettrici. Venerdì 8 marzo è il vostro giorno e per celebrarlo al meglio le località savonesi vi dedicano tantissimi eventi, come indica anche la nostra agenda IVG Eventi.

Cuore pulsante delle manifestazioni a tema sarà senza dubbio Savona, dove si spazierà ampiamente dalle proiezioni cinematografiche alle iniziative di impegno civile e volontariato, dagli spettacoli alla cultura in senso lato, senza dimenticare la possibilità di visitare gratuitamente i musei statali. Di assoluto rilievo è anche l’inaugurazione a Villanova d’Albenga di un monumento dedicato alle donne e alle violette, fiore “emblema” della cittadina ingauna.

È il simbolo di tutte le donne savonesi impegnate nella società civile: parliamo della giudice Fiorenza Giorgi, che ad Albissola Marina sarà omaggiata con il Premio “Senza rossetto”, riconoscimento di nuova istituzione. Più “canonico”, invece, lo spettacolo musicale in programma a Cairo Montenotte dal titolo “Conosci me”, ovvero l’omaggio rispettoso alle migliori canzoni di Lucio Battisti, tra cui, peraltro, “Una donna per amico”.

Sarà invece l’arte figurativa ad interpretare in varie maniere lo spirito e la forza delle donne nel combattere ogni forma di violenza nei loro confronti. La dolcezza supera ogni sopruso e con un’esposizione che va in questa direzione Alassio, città degli innamorati, punta alla cancellazione di ogni contrasto tra esseri umani mettendo la donna sul “piedistallo” per essere apprezzata come mamma, sorella, moglie, amica. Loano ospita invece una raccolta fotografica che fornisce un’interpretazione provocatoria che scuote le coscienze e invita alla riflessione.

Questi sono solo alcuni degli eventi in calendario. Di seguito li approfondiamo e ve ne suggeriamo altri.

Festa Donna Mimosa

A Savona la Giornata Internazionale della Donna sarà piena di una serie di iniziative. Giovedì 7 marzo alle 20:30 presso il NuovoFilmstudio il Circolo Uaar propone il film “Agorà” di Alejandro Amenábar, che racconta in forma romanzata la vita e la morte di Ipazia, scienziata, astronoma, filosofa e insegnante vissuta ad Alessandria d’Egitto e uccisa nel marzo 415. La proiezione sarà preceduta da una breve introduzione sulla sua figura: una donna scomoda, fuori dagli schemi, che votò la sua vita allo studio e all’insegnamento, non volle convertirsi e finì per pagare con la vita le sue scelte.

Anche quest’anno l’8 marzo i musei e luoghi della cultura statali apriranno le loro porte gratuitamente alle donne. Il Museo d’Arte di Palazzo Gavotti (Pinacoteca Civica, Collezione Milena Milani – Carlo Cardazzo) e il Civico Museo Archeologico aderiscono all’iniziativa: tutte le donne potranno visitare liberamente le straordinarie collezioni ivi esposte. Palazzo Gavotti è aperto dalle 10 alle 13:30 e dalle 15:30 alle 18:30, il Museo Archeologico al Priamar dalle 10 alle 13.

In piazza Sisto IV alle 9 si concluderà “Wallbullying”, progetto di educazione alla cittadinanza attiva e partecipata a cura della classe 5D servizi commerciali comunicazione pubblicitaria dell’Istituto Secondario Superiore Mazzini Da Vinci, coordinata dalla professoressa Claudia Palone, e realizzato in collaborazione con il Centro Giovani dell’Asl 2 e la dottoressa Maura Montalbetti. Muniti di spugne e sapone si rimuoveranno le scritte ingiuriose sui muri della nostra città, le cui vittime spesso sono donne.

Alla Casa del Volontariato l’iniziativa “Mamma che fame!”, sportello aperto dell’associazione Robin Food dedicato a tutte le donne e mamme su alimentazione e salute, dalle 9:30 alle 11:30.

Nel pomeriggio, dalle 16 alle 18 circa, si esibiranno alcuni ragazzi dell’Istituto Scolastico Secondario di Savona Mazzini – Da Vinci: Alex, Nazza, Redline e Soubra canteranno sul palco di piazza del Popolo brani musicali di cui sono autori e che trattano i temi dell’amore, dei sentimenti, del futuro, delle paure e della richiesta di rispetto e ascolto dei giovani. Nel corso dell’esibizione alcuni alunni del corso di grafica si esibiranno in performance grafiche e artistiche mentre alcuni studenti del corso di fotografia riprenderanno l’evento.

Alle 18 presso la libreria Ubik l’Associazione Amali presenta il libro dedicato alla figura femminile “Tutta colpa delle mamme” alla presenza dell’autrice Oriana Ferlenga.

Telefono Donna, centro antiviolenza, organizza l’“Aperitivo con musica” presso il Bar Diaz, in piazza Diaz dalle 18 alle 20 con la partecipazione dei musicisti e cantanti Francesco Bellia e Massimo Broccardo e delle allieve della Scuola di canto di Elena Zunino.

donna delle violette

A Villanova d’Albenga venerdì 8 marzo si inaugura il Monumento “La Donna delle Violette”. Alle ore 15 in piazza Torretta l’omonimo comitato celebrerà un evento quasi storico per la piccola cittadina: infatti in poco più due anni è riuscito a raccogliere i fondi necessari per la fusione in bronzo della statua donata alla cittadinanza dall’artista Flavio Furlani. Oltre alla scultura, saranno allestite le opere di numerosi artisti che per l’occasione hanno organizzato un’interessante collettiva promossa dalla Galleria PuntoArte di Paola Maestri.

La scultura “La Donna delle Violette” rappresenta una ragazza che trasporta un cesto di violette di Villanova, fiore simbolo di questo paesino dell’entroterra albenganese e protagonista dell’economia di un intero territorio per quasi un secolo.

Il comitato, guidato dalla tenacia e dalla perseveranza del suo presidente Luigi Reale, è riuscito ad incontrare la generosità di quasi tutti i villanovesi, ben lieti di contribuire alla realizzazione di quello che lo stesso Flavio Furlani, primo ispiratore del progetto, ha identificato come simbolo non solo legato al passato ma punto di partenza per un rilancio turistico ed economico di Villanova proprio a partire dal suo elemento più caratterizzante. Non a caso Villanova d’Albenga è detta “il borgo delle violette”: in passato si coltivavano non lontano dalle mura delle dieci torri e da qui venivano spedite in tutto il mondo.

“Ci vediamo l’8 marzo per festeggiare con un ospite d’eccezione, Alberto Razeto, appena tornato dalla sua missione presso la base italofrancese Concordia al Polo Sud, dove di concerto con il comitato ha collocato una piccola scultura raffigurante le violette villanovesi a pochi chilometri dal Circolo Polare Antartico. Una giornata per festeggiare quindi non solo la Donna delle Violette ma tutte le donne, tra fronde di mimosa, e qualche mazzolino di violetta di Villanova”, è l’invito del comitato.

Bastia d’Albenga. La sezione ANPI Medaglia d’Oro “Felice Cascione” di Leca d’Albenga organizza anche quest’anno una grande festa per la Giornata della Donna presso la Sala “Matteo ‘Uccio’ Galleano” della cooperativa L’Ortofrutticola, in regione Massaretti. Alle 18:30 saluto del presidente ANPI e delle autorità, a seguire introduzione musicale con strumenti a fiato con Sara Marcacci, Alice Rasetto e Giulia Carpe – allieve della Scuola Secondaria di Primo Grado di Albenga – a cura di Luca Sciri. Seguirà l’intervento di Anna Traverso dell’Isrec di Savona sulla figura della partigiana Ines Negri. Musica klezmer a cura del trio Glass (Luca Sciri, Luca Soi e Giorgio Ameglio) e breve lettura di un brano a cura di Gabriella Usanna. In programma anche la mostra fotografica “La fatica delle Donne” a cura della Cia. Alle 20 apericena con le specialità culinarie delle donne dell’ANPI in musica e allegria (per motivi organizzativi confermare la presenza al numero 3356877174).

fiorenza giorgi

Il Comune di Albissola Marina e lo Sportello Antiviolenza “Alda Merini” organizzano due giorni dedicati alle donne. Il programma di #ottomarzo avrà per protagonisti al MUDA Centro Esposizioni (via dell’Oratorio) musicisti, artisti figurativi e il Premio “Senza rossetto”, costituito da una pregiata ceramica dell’artista Giacomo Lusso e che sarà attribuito ad una figura di donna di grande rilievo civile: la giudice Fiorenza Giorgi.

Venerdì 8 marzo alle ore 18 avverrà la consegna del premio. Ecco la motivazione: “Lo Sportello Antiviolenza ‘Alda Merini’ in stretta collaborazione con il Comune di Albissola Marina vuole assegnare questo premio, simbolo di riscatto della figura femminile, a Fiorenza Giorgi per la dedizione e l’impegno profusi nel combattere e ostacolare ogni tipo di violenza, dedicando tutta la sua vita alla giustizia, in particolare alla tutela delle donne e dei minori vittime di reato. Esempio di coerenza e tenacia nel mondo del lavoro e nella società civile, ha sempre dimostrato grande sensibilità ed equilibrata professionalità nell’affrontare il tema della parità di genere”.

“Celebriamo la donna e il suo ruolo propositivo e positivo nella società – spiega la vicesindaca Nicoletta Negro – Vogliamo raccontare storie di riscatto di donne ‘che ce l’hanno fatta’, dalla conquista dei propri diritti all’attestazione di sé nella professione. Lanceremo un messaggio positivo e di speranza attraverso l’arte sotto le sue molteplici forme, come solo ad Albissola Marina può accadere”.

Violenza Donne Scarpe Rosse

Alassio. Il giallo della mimosa e il rosso delle scarpette per dire no ad ogni forma di violenza e sì all’amore con la mostra “Lei e Lui” alla Sala Carletti (inaugurazione venerdì 8 marzo alle ore 17:30). Alassio interpreta così in modo diverso quella che viene definita da molti, erroneamente e forse anche in maniera un po’ banale, Festa delle Donna. L’8 marzo è la Giornata Internazionale della Donna e la “Città del Muretto” vuole fortemente mettere sotto i riflettori il vero significato della ricorrenza legandola in qualche modo al 25 novembre, data in cui a livello internazionale si celebra l’eliminazione della violenza contro le donne.

“Una filosofia diversa che metterà a confronto il giallo della mimosa e il rosso delle scarpette divenute il simbolo della lotta contro la violenza contro le donne per un invito alla riflessione”, spiega l’assessore comunale al Turismo Angelo Galtieri. La dolcezza supera ogni sopruso e Alassio, città degli innamorati, punta alla cancellazione di ogni contrasto tra esseri umani mettendo la donna di nuovo su quel piedistallo per essere apprezzata come mamma, sorella, moglie, amica… “Con l’Associazione Vecchia Alassio il Comune darà vita ad un vero momento di riflessione con la mostra di pittura ‘Lei e Lui'”, aggiunge Galtieri.

Donne e uomini all’insegna dell’amore con Brunetta Ellena e Ferruccio Spezzati “Teiler”. “I due artisti monregalesi metteranno in evidenza la loro pittura per dar vita al contrasto che unisce per amare in nome dell’amore e della bellezza”, spiega il giornalista Daniele La Corte, cerimoniere dell’inaugurazione. Brunetta Ellena nelle sue opere sprigiona allegria attraverso la delicatezza di volti femminili che emergono poco per volta con colori forti ma nello stesso tempo tenui, rassicuranti. Tratti di pennarello, tecnica particolare, che riproducono sensazioni diverse. Ferruccio Spezzati metterà in mostra invece immagini metafisiche creando un mix di sensazioni tra uomo e donna.

“Giallo e Rosso” si ripropone in piazza Matteotti con la maxiscritta “LOVE” in 3D coperta di mimosa e circondata dalle scarpette rosse. Tra piazza Matteotti e la Sala Carletti un percorso di impronte gialle e rosse per unire i due punti in un immaginario percorso di riflessione e invito al rispetto: la base per festeggiare ogni giorno le donne e non solo.

Sempre ad Alassio la Croce Rossa celebra l’8 marzo, Festa della Donna, con una nuova iniziativa rivolta a tutte le donne. Domenica 10 marzo in via Torino sarà presente un’ambulanza tutta al femminile in cui verranno misurati i principali parametri vitali (pressione arteriose, frequenza cardiaca, quantità di ossigeno presente nel sangue). Si potrà anche effettuare una donazione alla Croce Rossa per l’acquisto di materiale sanitario e ricevere un piccolo presente dalle volontarie. Il ricavato sarà finalizzato all’acquisto di attrezzature importantissime per poter sempre migliorare la professionalità dei volontari e delle volontarie a favore della cittadinanza e dei turisti.

lucio battisti

Cairo Montenotte. Venerdì 8 marzo alle ore 21 presso il Teatro Comunale “Osvaldo Chebello” l’amministrazione comunale propone lo spettacolo “Conosci me”, omaggio a Lucio Battisti de Il Manipolo della Musica con la partecipazione de La Danza è…

Una voce figlia del suo tempo, un interprete unico e inimitabile: Lucio Battisti ha segnato due generazioni ed è stato artefice di numerose canzoni che oggi anche i più giovani conoscono a memoria. In questo lavoro viene ricordato non un semplice uomo bensì un uomo semplice che attraverso la complessità dei suoi tanti pensieri e delle sue poche parole è divenuto un’icona. Mogol disse di lui: “Lucio piace perché è credibile”. “Conosci me” è un omaggio rispettoso e delicato ad un artista credibile.

“Conosci me” debutta a ottobre 2018, vent’anni dopo la scomparsa di Lucio Battisti. Lo spettacolo fa leva sui numerosi successi del cantautore: la sua musica e i testi di Mogol divengono filo conduttore di una narrazione che, attraverso interviste, aneddoti e momenti di riflessione, delinea un Battisti semplice, carico di un’umanità vera e lontana dagli stereotipi di qualsiasi tempo.

Oltre venti sono le canzoni che costelleranno la narrazione: da “Vento nel vento” a “I giardini di marzo”, da “Il mio canto libero” a “La collina dei ciliegi” fino ad arrivare ad un medley finale che farà cantare al pubblico “Mi ritorni in mente”, “Una donna per amico”, “Un’avventura” e molti altri ormai classici della musica italiana.

Palazzo Doria Loano

Loano. Da venerdì 8 marzo (inaugurazione alle ore 17) presso la Sala del Mosaico di Palazzo Doria, negli orari di apertura del Municipio, sarà visitabile “Lo scudo in ogni donna”, mostra fotografica a cura di Alessandro Gimelli e Monica Caccia che gode del patrocinio dell’Assessorato comunale a Turismo e Cultura.

La mostra è incentrata sul tema della violenza sulle donne e si propone di fornire un’interpretazione artistica e provocatoria al fine di “scuotere le coscienze e invitare lo spettatore a riflettere”.

“La mia professione ‘collaterale’ di educatore mi avvicina da oramai più di vent’anni a temi sociali importanti – spiega Gimelli – Nei quasi otto anni di apertura dell’Overpass, il mio studio fotografico, ho avuto il piacere di collaborare con numerose associazioni attive sul territorio che si occupano di realtà legate alla sindrome di Down, all’autismo e alla difesa dei diritti di ognuno di noi. Lo scorso anno ho avviato una collaborazione con l’Ospedale Santa Corona, collaborazione che proseguirà quest’anno con un nuovo progetto in cui la fotografia diventa strumento dell’arteterapia”.

“È per questa mia vicinanza ai temi delicati e importanti che sono felice che Monica Caccia abbia chiesto a me di visualizzare e concretizzare alcune sue idee intorno al tema della violenza sulle donne – aggiunge il fotografo – È da questa collaborazione che nasce ‘Lo scudo in ogni donna’, mostra composta da tredici foto originali, tre collage di cronaca internazionale e due mie fotografie provenienti da lavori precedenti. Non è la prima volta che alcune mie foto entrano nella Sala del Mosaico ma certamente questa è la prima in cui ne viene esposto un numero così ampio, motivo in più per ringraziare Monica per avermi coinvolto in questa iniziativa”.

All’inaugurazione parteciperanno anche i rappresentanti dello Sportello Antiviolenza “Artemisia Gentileschi”, che presenteranno le proprie attività e le iniziative a sostegno delle donne svolte sul territorio, e di Unitre Loano. Durante il pomeriggio verrà presentato ufficialmente anche “27 Rose”, brano musicale dedicato proprio allo sportello e scritto da Monica Caccia su musica di Sara Basso e della band 4SixtyFive. Seguirà rinfresco offerto da Il Cece e Il Vinaio.

poesia

Varazze. Venerdì 8 marzo alle ore 17:30 presso la Libreria Tra le Righe, in via Colombo 11, sul lungomare di ponente, l’Assessorato alla Cultura del Comune organizza l’incontro tematico “Parole e note, dai voce alle sue parole”.

“Dai voce alle parole scritte da donne: porta i versi di scrittrici o poetesse che apprezzi e condividili con noi leggendoli”, è l’invito dell’assessorato. È prevista la partecipazione di Elvira Todeschi, che curerà la lettura di brani e poesie inerenti il tema della giornata, e del musicista Edoardo Chiesa, con canzoni scelte dal suo repertorio musicale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.