IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie A1, una Rari Nantes Savona agguerrita si aggiudica la battaglia con il Posillipo risultati foto

Prosegue la striscia positiva dei biancorossi, al quarto risultato utile di fila

Savona. La Rari Nantes Savona arrivava da un eccellente periodo di forma: nelle ultime settimane aveva vinto in trasferta con Ortigia e Bogliasco; successi intervallati dal pareggio casalingo in rimonta con il Quinto. Oggi, alla Zanelli, per la 20ª giornata di campionato, i biancorossi hanno ospitato il Posillipo. All’andata, a Casoria, finì in parità, 7 a 7. I napoletani erano reduci da due pareggi consecutivi ed occupano un eccellente quarto posto in classifica.

I

Oggi i savonesi hanno battuto il Posillipo per 9 a 7 con una prova determinata, al termine di una gara ad alta tensione.

La cronaca. Gli ospiti sono privi degli squalificati Massimo Di Martire e Simone Rossi; si presentano con dodici giocatori a referto.

Le due squadre entrano in campo portando lo striscione “Tutti con Manuel“, dedicato al nuotatore Manuel Bortuzzo, rimasto ferito a Roma, per il quale è in corso una raccolta fondi.

Il fallo di Negri a 6’54” causa un rigore che Milakovic trasforma: 1 a 0. Altra espulsione tra gli ospiti, di Scalzone, ma Milakovic centra il palo e il tiro di Colombo termina alto. Cambio di fronte e va a segno Mattiello: 1 a 1 a 4’08”.

Milakovic imbecca Corio a tu per tu con Negri che gli chiude lo specchio, poi lo stesso numero 8 colpisce il palo. Su una ripartenza savonese c’è il fallo grave di Silvestri: Angelini chiama time-out ma l’azione porta ad un tiro di Vuskovic respinto.

La Rari torna avanti a 1’32”: alzo e tiro di Giacomo Novara e palla in rete per il 2 a 1. A 1’08” fallo grave di Piombo, time-out ospite: Saccoia realizza. Il primo tempo termina sul 2 a 2.

In avvio di secondo tempo Soro respinge un tiro dalla distanza di Mattiello, mentre Negri para su Vuskovic. Poi è ancora bravo Soro a parare su Marziali ben lanciato da Saccoia con la difesa locale scoperta e quindi ad opporsi in inferiorità alla conclusione di Mattiello.

Time-out chiamato da Angelini e la Rari torna avanti per la terza volta, con Piombo. Fallo da rigore di Milakovic, Saccoia non sbaglia: 3 pari.

Un mancino potente di Colombo si schianta sulla traversa; Di Martire esce col naso sanguinante e gli animi si scaldano, con i rossoverdi che chiedono invano un’espulsione. Fasi concitate che continuano anche quando riprende il gioco. Milakovic va in gol: 4 a 3. Ed è ancora pareggio immediato, ad opera di Saccoia, a 2′ da metà gara.

Vuskovic cade nel fallo grave e ci pensa ancora Soro ad evitare il gol. Cambio di fronte ed Ettore Novara sigla il 5 a 4, scatenando l’urlo dei tifosi di casa. Il secondo tempo si chiude con l’ennesima parata di Soro, su Papakos.

Terzo tempo. Conclude Picca: palo. Stessa sorte per un missile di Patchaliev. Grossi va nel pozzetto per fallo su Marziali, Savona deve subire un’altra inferiorità per fallo di Patchaliev ma si salva. A 3’57” pareggia Marziali dal centro: cinque reti ciascuna, otto falli gravi per parte.

Ennesima parata di Soro su Mattiello. Viene espulso Di Martire e c’è il time-out della Rari. L’azione porta al tiro di Piombo: gol ed urlo liberatorio con pugno verso la tribuna. A 1’17” gol di Milakovic: Rari per la prima volta sul più 2. È il centroboa Marziali a 3″ dalla fine a tenere in scia i rossoverdi.

Il pubblico si fa sentire e Patchaliev ruba un buon pallone, arriva l’uomo in più ma l’opportunità è sprecata. Caos in acqua, con cartellini da parte degli arbitri e tante contestazioni. Ci pensa Vuskovic a realizzare il nuovo più 2.

Viene espulso definitivamente Piombo e Mattiello segna il meno 1. Colombo scaglia il mancino sulla traversa. A 2’19” Patchaliev trova il varco giusto: 9 a 7. Il Posillipo attacca coperto di fischi, Soro para su Marziali e la Rari può gestire l’ultimo pallone ed esultare per la vittoria.

Finisce 9 a 7 per i biancorossi: un altro grande passo avanti verso la salvezza.

Alberto Angelini commenta così la partita: “Ringrazio gli atleti per l’impegno e per continuare a crederci fino in fondo”. Il vicepresidente e direttore sportivo Giuseppe Gervasio afferma: “Bellissima partita, è un altro tassellino sulla strada della crescita. Bisogna, però, rimanere con i piedi per terra perché la strada è lunga”.

La Rari tornerà in vasca, per la 21ª giornata di campionato sabato 16 marzo, nella piscina Foro Italico di Roma, contro la Roma Nuoto. L’inizio dell’incontro è previsto per le ore 13.

Il tabellino:
Rari Nantes Savona – CN Posillipo 9-7
(Parziali: 2-2, 3-2, 2-2, 2-1)
Rari Nantes Savona: Soro, Patchaliev 1, Caldieri, Vuskovic 1, L. Bianco, Corio, Piombo 2, Milakovic 3, Grossi, G. Novara 1, E. Novara 1, Colombo, Missiroli. All. Alberto Angelini
CN Posillipo: Sudomlyak, Kopeliadis, Picca, G. Mattiello 2, G. Di Martire, Marziali 2, Silvestri, Papakos, Scalzone, Manzi, Saccoia 3, Negri. All. Roberto Brancaccio
Arbitri: Raffaele Colombo (Como) e Gianluca Centineo (Palermo). Delegato Fin: Carlo Salino (Albisola Superiore).
Note. Usciti per tre falli Piombo e L. Bianco nel quarto tempo. Superiorità numeriche Savona 3 su 10 più 1 rigore segnato, Posillipo 6 su 12 più 1 rigore segnato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.