IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Scuole, impianti sportivi, viabilità e sicurezza idraulica: fervono i lavori a Toirano

Per il 2019 finanziate opere per un milione di euro

Toirano. Sarà un anno ricco di interventi in ambito di lavori pubblici quello che attende la cittadina di Toirano. In occasione della riunione dello scorso 18 marzo, infatti, il consiglio comunale toiranese ha varato il piano triennale delle opere pubbliche.

“Solo per il 2019 – spiega il vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici Giuseppe De Fezza – le opere già finanziate e messe a bilancio ammontano a un milione di euro, di cui oltre 600 mila finanziate dalla Regione Liguria, alla quale vanno i ringraziamenti da parte di tutta Toirano per il sostegno dato sino ad oggi”.

I “lavori” sono già cominciati, anche se per ora solo dal punto di vista burocratico: “Il giorno dopo il consiglio comunale nel quale abbiamo approva il bilancio ed il piano delle opere pubbliche, abbiamo organizzato un tavolo tecnico (durato 5 ore) con i professionisti e i funzionari dell’ufficio tecnico per programmare tutti gli interventi e per avviare i cantieri. Sono molto soddisfatto di chiudere il quinquennio con questo ultimo colpo di coda decisivo per Toirano, che nei prossimi mesi si trasformerà in un grande cantiere”.

Alcuni lavori porteranno alla riqualificazione di diverse borgate. Come le Giaire, dove “nell’ambito di una convenzione urbanistica verrà restaurato il lavatoio dal Ponte delle Giaire che risale al 1500. E’ inoltre prevista la demolizione del rudere su via Ponte Medievale e la realizzazione di nuovi posti auto. A completamento dell’opera si procederà con il potenziamento della rete di pubblica illuminazione. L’importo dei lavori ammonta a circa 30 mila euro”.

Per quanto riguarda Barescione, invece, è già stato presentato “il progetto esecutivo per riqualificare l’area dietro la chiesa di San Rocco, dove verrà realizzata la nuova pavimentazione e verrà effettuato un completo restyling al lavatoio. L’opera è finanziata con i proventi degli oneri di urbanizzazione di un intervento edilizio in corso di attuazione per un importo lavori complessivo di circa 25 mila euro”.

Altri lavori interesseranno le scuole e gli impianti sportivi: alle elementari “Giuseppe Polla” verrà effettuato l’adeguamento degli impianti antincendio e verranno realizzati i lavori di messa in sicurezza con il rifacimento di tutti i controsoffitti interni all’edificio; poi si procederà con interventi sull’involucro esterno quali il rifacimento del manto d’impermeabilizzazione della copertura e la ritinteggiatura di tutta la facciata. L’importo lavori ammonta a 100 mila euro, dei quali la metà derivanti da contributo regionale ed il restante proveniente dalle casse del Comune. Le opere saranno da eseguite nella pausa estiva dalle lezioni.

Nel corso dell’anno verrà effettuata la ristrutturazione e la riqualificazione energetica del palazzetto dello sport “Roberto Giuliano”. Si tratta di “un’opera interamente finanziata dal Credito Sportivo con un mutuo a tasso zero per un importo di 160 mila euro. Sono previsti lavori di sostituzione di tutti i serramenti esterni, il rifacimento degli impianti termici e la realizzazione della facciata esterna, con il sistema a cappotto termico per la riqualificazione della classe energetica”. Per quanto riguarda il campetto di calcio a 5 dell’impianto “Rosario Greco”, questo verrà reso sicuro mediante la sistemazione della frana di località Boschetto che minaccia l’impianto sportivo sottostante: l’opera ha un costo di 70 mila euro, finanziati con un contributo della protezione civile regionale nell’ambito dei danni alluvionali del 2018.

Per quanto riguarda il complesso delle Grotte, sono previste “opere di ingegneria naturalistica per la mitigazione del rischio idrogeologico e per il consolidamento dei versanti a monte e la riqualificazione della viabilità. E’ un’opera interamente finanziata dalla Regione Liguria per un importo di 80 mila euro”. Sempre in ambito di rischio idrogeologico, è prevista la realizzazione del nuovo argine del fiume Varatella, con la costruzione di una nuova scogliera in località Canepri, in prossimità dell’impianto sportivo dei campi da tennis. E’ un’opera interamente finanziata dalla Regione Liguria per un importo di 100 mila euro.

Per quanto riguarda la viabilità, alcuni interventi riguarderanno borgata Certosa: “Dopo aver dato il via alla realizzazione del parcheggio pubblico, che sarà cantierato i primi giorni dì aprile, oltre ai posti auto realizzeremo una nuova viabilità mediante l’allargamento della sede stradale e il rifacimento dei sotto servizi. I lavori hanno un costo di 147 mila euro. L’opera è finanziata con risorse proprie già allocate a bilancio. “Questo intervento mi rende particolarmente orgoglioso, in quanto è una delle opere pubbliche più attese dagli abitanti della borgata, dal dopo guerra sino ad oggi. Un risultato raggiunto con molta fatica, ma che porterà al riordino urbano delle aree”.

A settembre inizieranno i lavori per la demolizione e ricostruzione del nuovo ponte sul Varatella che mette in comunicazione la località Otto-Pagliacci con via Braida. L’opera è interamente finanziata da Regione Liguria con un finanziamento di 220 mila euro.

Per via Nevalle e via Buschei è stato istituito un apposito capitolo a bilancio per recuperare i crediti che il Comune vanta nei confronti dei soggetti attuatori delle operazioni edilizie che si sono negli anni. Con tale recupero monetario sarà interamente finanziata la riqualificazione della viabilità che ammonta a 40 mila euro.

Infine, la prossima settimana verranno consegnati i cantieri per l’asfaltatura di via Mainero e della zona artigianale: “Il manto stradale di entrambe le vie versava in gravi condizioni. Un problema non da poco considerando che si tratta di strade di importante rilevanza strategica e molto trafficate: la prima è l’ingresso al paese, che merita il giusto decoro; la seconda è l’accesso all area artigianale: in questo momento di difficoltà economica le aziende hanno necessità di ricevere risposte concrete dagli enti”. L importo dei lavori ammonta a 90 mila euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.