IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, venerdì in piazza Mameli la marcia per il clima di “Friday for Future”

"Ci restano meno di 12 anni per impedire che i cambiamenti climatici in atto diventino irreversibili"

Più informazioni su

Savona. Fa tappa anche a Savona la marcia mondiale per il clima promossa da “Friday for Future”, il movimento ambientalista giovanile che ha come simbolo la 16enne svedese Greta Thunberg. L’appuntamento è per venerdì 15 marzo alle 11.15 in piazza Mameli a Savona.

“Fridays for Future” è un movimento apartitico giovanile che chiede “una presa di coscienza concreta sull’emergenza climatica in corso. L’ambiente deve essere una priorità di tutti e non c’è più tempo da perdere”. Il movimento è nato ispirandosi alla sedicenne svedese Greta Thunberg ed è ormai diffuso in ogni continente del mondo.

“L’umanità sta causando la sesta estinzione di massa e la situazione climatica globale è sull’orlo di una crisi catastrofica – spiegano i rappresentanti savonesi del movimento – Le conseguenze drammatiche sono visibili e vicine ad ognuno di noi. Siamo l’ultima generazione che può salvare il pianeta dal riscaldamento globale. Ci restano meno di 12 anni per impedire che i cambiamenti climatici in atto diventino irreversibili”.

“Il nostro obiettivo è chiedere alle politiche mondiali un immediato e concreto impegno per l’emergenza climatica, documentata dalla comunità scientifica mondiale, comprovata dalla Cop di Parigi e attuale priorità dell’Agenda 30. Scendiamo in piazza affinché ascoltino la nostra voce e a sostegno di uno sviluppo socialmente, economicamente e ambientalmente sostenibile. Trasformiamo la nostra indignazione in un’azione costruttiva, unendoci alla mobilitazione internazionale e ai milioni di giovani che stanno manifestando per la stessa causa”.

“Aderiamo e partecipiamo tutti alla marcia per il clima che si terrà venerdì 15 marzo, contemporaneamente in tutto il mondo: sarà la nostra occasione per agire attivamente contro la crisi climatica globale. Il futuro è nelle nostre mani.

Gli organizzatori sottolineano che si tratta di “una mobilitazione pacifica e apartitica, deve essere un punto di incontro poiché ci riguarda e unisce tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Evolution

    Sicuramente non c’è tempo da perdere! Ma forse sarebbe meglio andare a manifestare in Cina, oppure in India o in Pakistan. Insomma in quei posti dove producono le cose che consumiamo noi tutti i giorni e che se prodotte qui, applicando tutte le dovute cautele, avrebbero costi proibitivi! Forse sarebbe meglio non marciare e ragionare a 360° prima di fare acquisti o esprimere dei giudizi spinti dall’ondata mediatica del momento.