Savona, in Sala Rossa i vincitori del concorso di eloquenza del Lions Club - IVG.it
Per i ragazzi

Savona, in Sala Rossa i vincitori del concorso di eloquenza del Lions Club

Sulla frase "La vera felicità non è ottenuta tramite l'autogratificazione ma attraverso la fedeltà ad un proposito degno" di Hellen Keller

Savona. Il 13 gennaio 2019, nella ricorrenza del giorno natale di Melvin Jones, fondatore del Lions Club International, a Savona è stata ufficialmente lanciata la sedicesima (quindicesima a livello distrettuale) edizione del Concorso di Eloquenza del Lions Club Spotorno, Noli, Bergeggi e Vezzi Portio con il patrocinio del Comune di Savona.

Melvin Jones nacque infatti il 13 gennaio 1879 in Arizona (USA) e nel 1917, essendo già membro di un business club locale, pensò di riunire i delegati di questi club a Chicago per porre le fondamenta di un’organizzazione finalizzata all’aiuto dei più deboli. Fu così che nacque il Lions Club International.

Melvin Jones visse con l’idea che “non si può andar lontano finché non si fa qualcosa per qualcun altro” e divenne la guida spirituale di tutte le persone interessate al bene pubblico. Il Lions Club International è oggi la più grande organizzazione mondiale di service, presente in 210 Paesi del mondo (più dell’ONU), con oltre 45.000 club e 1,4 milioni di soci. Un’indagine promossa nel 2007 dalle principali agenzie di rating sulle attività svolte dagli organismi non governativi ha visto l’assegnazione del primo posto assoluto al Lions Club International per qualità, tempestività, capacità realizzative e affidabilità degli interventi umanitari (Finalcial Times, luglio 2007).

Il Lions Club Spotorno, costituitosi nel 1988, da 16 anni promuove questo concorso riservato ai giovani degli istituti superiori della nostra provincia, assegnando una frase sulla quale costruire, senza leggere, in un tempo massimo di 10 minuti un ragionamento che sia convincente e affascini la platea. Il vincitore riceve un assegno di studio o in alternativa, quando ne ricorrano le condizioni, un viaggio premio in un paese europeo che prevede l’inserimento in famiglie disponibili ad accogliere i giovani in un camp organizzato ad hoc per giovani provenienti da tutti i continenti.

Quest’anno (presidente il socio Alberto Zunino) la frase assegnata a livello distrettuale dal governatore Ildebrando Angelo Gambarelli in previsione dell’allargamento della partecipazione anche ad altre zone del distretto Lions 108ia3 (sicura è già data la partecipazione del Lions Cuneo che da 15 anni persegue lo stesso obiettivo e anche Asti si sta attrezzando per parteciparvi) è : “La vera felicità non è ottenuta tramite l’autogratificazione ma attraverso la fedeltà ad un proposito degno” di Hellen Keller.

I sei giovanissimi studenti che hanno superato le fasi eliminatorie, provenienti dai licei di Albenga (il “Giordano Bruno” ne ha ben cinque) e dal liceo classico Chiabrera di Savona disputeranno la finale per la conquista del “Cicerone d’argento” e del premio riservato ai vincitori il giorno 2 marzo 2019 alle 15.15 in Sala Rossa, gentilmente messa a disposizione dal Comune di Savona.

In tal modo abbiamo voluto ricordare sia Melvin Jones, l’illuminato socio fondatore del Lions International che Hellen Keller, che con la sua determinazione convinse la allora nascente associazione a divenire paladina della lotta alla cecità: le attività di prevenzione delle problematiche della vista sono non a caso ancora oggi tra le azioni più importanti messe in campo dal Lions in tutto il mondo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.