IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il Comitato Genitori accusa il Comune: “L’aumento delle tariffe della mensa? Un fallimento”

Secondo il Comitato "c'era da aspettarselo: con l'aumento delle tariffe sempre meno bambini ne usufruiscono, il rischio è che il servizio naufraghi"

Più informazioni su

Savona. “L’amministrazione comunale aumenta le tariffe delle mense scolastiche, sempre meno bambini ne usufruiscono, le casse comunali vedono diminuire le entrate previste. Beh, che dire, c’era da aspettarselo”. E’ la dura presa di posizione del Comitato Genitori Savona, già in passato decisamente critico sulla scelta del Comune di Savona di aumentare le tariffe relative alla mensa scolastica.

“Spaventati dai costi tanti genitori preferiscono non far frequentare la mensa scolastica ai propri figli – tuonano dal Comitato – L’idea che questi servizi si paghino da soli non funziona. La logica che prevede che le famiglie con Isee più alto, e parliamo di soglie molto più basse che nei comuni limitrofi, paghino anche per quelle meno abbienti risulta fallimentare. Il rischio, grosso, è che il servizio mensa naufraghi nel mezzo delle infelici scelte dell’amministrazione comunale”.

Il colpevole, almeno per i genitori del comitato, è chiaro: “Non è certo possibile aspettarsi miracoli da un Comune in pre-dissesto, ma almeno un cenno di equità sì. Le famiglie in questi periodi di difficoltà sarebbero già contente di pagare non più di quello che il pasto costa, è giusto che gli aiuti alle fasce deboli siano attivati con le tasse che già paghiamo”.

“I punti fissati dal famigerato piano decennale, con la conseguente scomparsa di molti servizi basilari (si è preoccupati per i pomeriggi scolastici) e i temutissimi ulteriori rincari delle tariffe, spaventano non poco i genitori – insistono dal Comitato – Le famiglie attendono con ansia di sapere se verranno garantite le cedole per i libri della scuola primaria per il prossimo anno scolastico. Ci auguriamo che il pessimo risultato conseguito riesca a far aprire gli occhi e spinga ad una inversione di rotta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.