IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Santa Corona, De Vincenzi (Pd): “L’angiografo ancora KO. Subito l’acquisto, ne va della vita delle persone”

"Ormai, con cadenza regolare e a ritmi esponenziali, lo strumento, essenziale per la cardiochirurgia e per salvare vite, si guasta"

Pietra Ligure. “E ci risiamo: l’unico angiografo della chirurgia interventistica del Santa Corona, sede di Dea di secondo livello, da giovedì scorso, è di nuovo rotto”. Lo afferma Luigi De Vincenzi, vicepresidente del consiglio regionale ligure e consigliere regionale del Pd.

“Ormai, con cadenza regolare e a ritmi esponenziali, lo strumento, essenziale per la cardiochirurgia e per salvare vite, si guasta. E c’era da aspettarselo, visto che dal 2016 a oggi i malfunzionamenti non si contano più e solo nel 2018 si è rotto ben quattordici volte, con annessi stop di giorni e giorni dell’attività operatoria del reparto di emodinamica. Si è giunti al punto di augurarsi di averne bisogno nei sempre più brevi periodi di funzionamento, tra una riparazione e l’altra, e a fare gli “scongiuri” di non trovarsi nella necessità di averne bisogno quando, purtroppo sempre più spesso, non funziona, con il rischio sempre più alto che lo strumento vada fuori uso durante interventi salvavita, come è accaduto due mesi fa, quando solo la grande abilità e professionalità dei cardiochirurghi ha evitato il peggio”.

“E dire che a febbraio esponenti leghisti nazionali e regionali, accompagnati dal presidente della commissione sanità regionale, avevano fatto l’ennesimo e sbandierato sopralluogo al Santa Corona, promettendo finanziamenti e migliorie, compreso il bando di gara per il tanto agognato angiografo. Ma la realtà è testarda e molto più efficace di molte parole e, come ho chiesto più e più volte negli ultimi mesi, dando voce alle preoccupazioni dell’intera equipe chirurgica dell’ospedale pietrese, l’angiografo in questione serve subito e non tra qualche mese. Non si possono più aspettare le normali procedure di un bando di gara: è necessario procedere con l’acquisto in somma urgenza, perché ogni giorno che passa è un giorno di troppo, mettendo a rischio la vita delle persone”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.