IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, accordo con Ance per inserimento lavoratori svantaggiati

Berrino: "Valorizzare professionalità in un momento delicato per il settore"

Più informazioni su

Liguria. La giunta regionale della Liguria ha approvato oggi, su proposta dell’assessore al lavoro e all’occupazione Gianni Berrino, lo schema di un protocollo di collaborazione con Ance (associazione nazionale costruttori edili) per favorire l’inserimento dei lavoratori svantaggiati che rispondono ai requisiti del collocamento mirato.

“Si tratta di lavoratori idonei all’impiego nel settore edile – precisa Berrino – anzi spesso è proprio in questa categoria che si trovano professionalità di altissimo livello. Il protocollo che verrà firmato con Ance ha due obiettivi. Il primo è fornire alle imprese edili professionalità utili e qualificate, per altro in un momento delicato in Liguria sia per le difficoltà che sta attraversando il settore, sia per la complessità della ricostruzione del Ponte Morandi. Il secondo obiettivo è fornire ai lavoratori del collocamento mirato opportunità di impiego concrete, che valorizzano la loro professionalità e possono portare a ulteriori qualifiche”.

Il protocollo prevede l’individuazione di un referente nei centri dell’Impiego che raccolga le richieste specifiche delle imprese edili e selezioni tra i lavoratori del collocamento mirato quelli più adatti per esperienza e requisiti. Nessun obbligo da parte delle aziende ad assumere i lavoratori segnalati dai centri per l’impiego, che verranno reclutati a seguito di normali colloqui di selezione. Il protocollo prevede anche un controllo periodico per monitorare, in totale trasparenza, l’andamento e l’efficacia dell’innovativa collaborazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.