IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione: tanto agonismo e un solo gol, il Ceriale piega il Legino risultati fotogallery

Decisiva una rete di Donà al 42 del secondo tempo

Ceriale. Per la sestultima giornata di campionato, il Ceriale riceve il Legino al Merlo. I savonesi, scesi in settima posizione dopo due sconfitte consecutive, hanno ormai quasi del tutto abbandonato le speranze di raggiungere i playoff. Ben più motivati i padroni di casa che, con la vittoria di domenica scorsa, hanno lasciato l’ultima posizione e puntano alla salvezza attraverso i playout. All’andata finì 0 a 0.

La cronaca. Andrea Biolzi schiera il Ceriale con Breeuwer, Genduso, Quarone, Licata, Balbo, Pollero, Hamati, Gervasi (cap.), Rossignolo, Cutuli, Donà.

A disposizione ci sono Ebe, Damonte, Bertolaso, Bonifazio, Bellinghieri, Muniz De Andrade, Ricotta, Tomao, Dominici.

Davide Girgenti presenta il Legino con Bresciani, Colombo, Titi, Rinaldi (cap.), Schirru, Pili, Avanzi, Martino, Murabito, Salis, Balbi.

Le riserve sono Cambone, Dorigo, Tobia, Calabrò, Morielli, Osmani, Oliveri, Cerato, Girgenti.

Dirige la partita Gianluca Rizzello della sezione di Savona, con l’assistenza di Stefano Baldissin (Novi Ligure) e Claudia Camurri (Genova).

Locali in completo giallo con inserti blu; ospiti in maglia verdeblù, calzoncini e calzettoni blu.

Terreno di gioco in pessime condizioni. Si gioca davanti a circa duecento spettatori.

I locali giocano con Breeuwer tra i pali; Genduso, Pollero, Balbo e Donà in difesa da destra a sinistra; Gervasi e Licata nel mezzo, Quarone e Hamati esterni di centrocampo; Rossignolo e Cutoli davanti.

Savonesi con Bresciani in porta; retroguardia da destra con Colombo, Schirru, Pili e Titi; a centrocampo Balbi, Salis e Rinaldi; attacco con Martino a destra, Avanzi a sinistra e Murabito punta centrale.

Al 3° il Ceriale guadagna un angolo ma sulla battuta di Licata l’arbitro fischia un fallo in area.

Al 7° da un rinvio errato del portiere biancoblù nasce un’opportunità per il Legino, Balbi calcia debolmente a lato.

Al 10° azione concitata degli ospiti, il tiro di Titi è respinto da Quarone poi Murabito viene pescato in fuorigioco.

All’11° palla filtrante in area per Rossignolo che non ci pensa due volte e calcia a rete: alto di poco.

La partita è vivace con rapidi capovolgimenti; entrambe le squadre cercano di farsi avanti senza troppi timori. Manca però la precisione necessaria per arrivare al tiro e il campo non aiuta.

Al 16° Hamati guadagna un corner. Sulla battuta palla fuori per Donà e parte il contropiede ospite. Hamati atterra Titi e viene ammonito; poi Licata protesta e c’è il giallo anche per lui. Animi caldi sia in campo che in tribuna; il gioco resta fermo un paio di minuti.

Titi deve uscire e lascia il posto a Morielli. Il numero 16 si sistema sulla destra al posto di Balbi che arretra e fa il terzino sinistro.

Sulla punizione calciata da Salis, Murabito cade platealmente in area e viene beccato dai tifosi locali.

Al 29° Donà viene atterrato sulla sinistra. Licata calcia rapidamente la punizione, troppo sul portiere.

Dopo 33 minuti portieri ancora inoperosi. Tanto agonismo sul campo e frequenti batti e ribatti a centrocampo. Agli attaccanti non arrivano palloni buoni.

Al 34° Genduso recupera un pallone e lo dà sulla destra a Quarone, cross in area, indecisione della difesa ospite e Cutoli si inserisce calciando in porta: è di Bresciani la prima parata dell’incontro.

Al 37° Martino viene chiuso in extremis in angolo. Il tiro dalla bandierina non dà frutti.

Palle perse da ambo le parti causano qualche brivido ma le difese rimediano.

L’arbitro invita alla calma Biolzi. Al 45° Salis calcia in area una punizione: deviata in angolo. Lo stesso 10 calcia dalla bandierina: Breeuwer col pugno allontana.

Si va al riposo senza nemmeno un secondo di recupero sullo 0 a 0.

Secondo tempo. Al 2° palla da Cutoli a Hamati sulla sinistra, conclusione verso il secondo palo, a lato.

Al 4° Morielli ferma fallosamente una ripartenza di Cutuli: ammonito.

Al 5° Salis viene atterrato da Pollero: punizione da posizione centrale. La calcia Balbi: altissima.

All’8° palla in verticale di Gervasi a cercare Rossignolo: Bresciani la fa sua.

Al 10° Cutuli lancia Rossignolo ma si alza la bandierina per fuorigioco.

Cambio al 12°: entra Tobia al posto di Avanzi.

Al 13° ripartenza del Legino: Salis tocca a Martino che pesca Tobia in area, bella conclusione fuori di poco alla sinistra di Breeuwer.

Al 13° Bonifazio sostituisce Hamati.

Al 15° Morelli lancia Murabito e Breeuwer deve uscire dall’area e colpire di testa per anticiparlo.

Al 17° Bonifazio riceve un cross dalla destra, si accentra e calcia col destro: Bresciani para a terra.

Al 18° bella giocata di Bonifazio che serve bene Rossignolo in piena area, Colombo intuisce e sventa.

Al 19° entra Dominici per Rossignolo.

Fallo di Donà su Morielli. Punizione calciata in area da Salis e l’arbitro vede una spinta in area di un ospite.

Al 22° azione offensiva del Ceriale, tiro di Bonifazio respinto e poi fallo in attacco.

Al 24° palla in area per Dominici: rasoterra, parato.

Al 25° Licata lancia in area Dominici che fa da sponda per Donà che, tutto solo, la mette dentro. Ma l’urlo dei cerialesi è strozzato dal fischio dell’arbitro che annulla per fuorigioco.

Al 27° Schirru atterra Dominici al limite dell’area. Punizione calciata col destro da Cutuli: a lato.

Il Ceriale insiste, è in un buon momento. Il Legino è costretto sulla difensiva.

Al 31° dentro Tomao al posto di Gervasi. Tra gli ospiti al 33° Dorigo sostituisce Martino.

Mister Biolzi invita i suoi ad accelerare i tempi. I biancoblù sono più convinti.

Al 35° angolo calciato da Licata, Bresciani respinge col pugno e Quarone da fuori area riceve, avanza e chiama il portiere ospite ad una parata in tuffo.

Rapido cambio di fronte e Morielli calcia in diagonale: a lato.

Al 37° entra Bellinghieri per Quarone.

Al 38° palla da Bonifazio a Dominici, dietro per Cutuli: tiro potente respinto in angolo.

Il Legino non resta a guardare e un pericoloso cross di Dorigo viene allontano da Genduso, poi Tobia calcia ampiamente a lato. I verdeblù dopo aver alleggerito la pressione locale provano a loro volta a vincerla.

Al 42° il gol: Tomao dalla sinistra mette in mezzo, Balbi di testa non allontana e Donà da pochi passi la calcia in rete. 1 a 0.

Al 44° Ceriale vicino al raddoppio. Dominici si invola tutto solo sulla sinistra, cross rasoterra che Balbi intercetta e Bresciani para anticipando Cutuli.

Al 47° entra Muniz De Andrade per Cutuli.

Bonifazio guadagna un corner e tiene il Ceriale in attacco.

Dopo 4 minuti di recupero arriva il triplice fischio.

Il Ceriale ha la meglio sul Legino per 1 a 0 e si rilancia ulteriormente nella lotta per la salvezza agganciando la Voltrese. Il Legino resta in settima posizione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.