IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piaggio, i sindacati chiedono un nuovo incontro al Mise foto

Ecco l'esito dell'incontro in Prefettura a Genova sulla vertenza dell'azienda aeronautica

Villanova d’Albenga. Una sorta di “fumata grigia” dall’incontro di oggi sulla vertenza di Piaggio Aerospace in Prefettura a Genova, che ha riunito le organizzazioni sindacali, Rsu, i prefetti di Genova e Savona, oltre al presidente della Regione Giovanni Toti, il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri e i sindaci di Albenga, Finale Ligure e Villanova d’Albenga per il savonese.

I chiarimenti sui dubbi sollevati dall’Aeronautica militare in merito all’acquisto dei droni non sono arrivati e quindi i sindacati hanno sollecitato un nuovo e urgente incontro. Resta quindi ancora in sospeso l’impegno da parte del Governo sul finanziamento per il P1HH, in ballo una commessa da 250 mln di euro, senza la quale è difficile ipotizzare prospettive future per l’azienda aeronautica.

Al centro dell’incontro le preoccupanti dichiarazioni esposte dal generale dell’Aeronautica militare e Capo di Stato Maggiore Alberto Rosso il 12 marzo in Parlamento, con affermazioni che mettono in discussione la valenza industriale del P1HH e del service del p180 e che sono risultate in contrasto con quanto dichiarato dal Mise il 26 febbraio scorso.

I sindacati e le istituzioni sono pronte a fare un documento congiunto di richiesta di incontro alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, proprio per avere certezze sugli impegni che erano stati presi in sede ministeriale.

Naturalmente si attende una rapida convocazione, anche alla luce della situazione dell’azienda aeronautica e dei tanti lavoratori coinvolti che chiedono risposte sul loro futuro. Le organizzazioni sindacali hanno evidenziato le questioni aperte sul fronte industriale, in attesa del piano di risanamento e alla luce della crisi che investe l’indotto, in primis Laer H ma non solo.

Resta alta la tensione e forte la preoccupazione da parte di organizzazioni sindacali ed istituzioni: “E’ indispensabile un coordinamento interministeriale e trovare soluzioni per non esasperare la situazione già delicata. E’ indispensabile garantire continuità produttiva e salvaguardare il salario dei lavoratori: il territorio ligure non può perdere ancora occupazione e su Piaggio serve una svolta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.