IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mercato sul Lungocenta ad Albenga, tutti i dubbi degli ambulanti: “Vento e zero servizi, sembra una tendopoli” fotogallery

Tra i commercianti prevale il malumore: "In Via Dalmazia portavamo benefici alle attività, qui non c'è nulla. E la zona dopo il pontino è allucinante"

Albenga. Primo giorno di “nuovo-vecchio” mercato sul Lungocenta e, complice anche il vento forte, arrivano puntuali le prime polemiche. La scelta dell’amministrazione di spostare il mercato settimanale da via Dalmazia, riportandolo nella sede in cui è stato fino a 10 anni fa, non è piaciuta a tutti gli ambulanti: se alcuni si dimostrano quantomeno più speranzosi, la maggioranza invece si lamenta, denunciando una mancanza di servizi ed arrivando in qualche caso addirittura a paragonare il nuovo mercato a un “campo rom”, in particolare nella zona sotto la ferrovia andando verso la zona mare.

albenga mercato

Il vicesindaco Tomatis, ricordando che la collocazione in via Dalmazia era stata pensata all’epoca come “temporanea”, ha sostenuto che lo spostamento avrà “vantaggi evidenti” per la città, con “migliorie dal punto di vista della sicurezza, ma anche della viabilità e della fruibilità” dato che la zona “garantisce numerosi sbocchi in termini di accessi e inoltre evita di ‘spezzare’ la città in due, come avviene invece con il mercato in via Dalmazia”. Una sede, quella del Lungocenta, che secondo il Comune “sarà fruibile con maggior facilità dagli abitanti di Vadino e del Centro Storico, ma anche dai turisti che vedono nella ‘città vecchia’ e in piazza del Popolo i proprio punti di riferimento”.

Una tesi però che non convince gli ambulanti: questa mattina alcuni di loro hanno attorniato Tomatis per chiedere spiegazioni (nella foto), paragonando a più riprese l’allestimento di questa mattina a una tendopoli o a un “campo rom”. A riassumere il pensiero di tanti colleghi è Mauro Vico: “Il nostro pensiero è che questa non è una location per mettere un mercato settimanale – spiega il rappresentante dei commercianti – Anzitutto non è un posto fruibile per gli anziani, che da sempre sono i frequentatori principali. Poi c’è il problema del vento: questo è un posto molto più esposto alle intemperie, sicuramente avremo dei problemi a piazzare qui i nostri banchetti come già sta accadendo questa mattina. E ancora, mancano tutti i servizi: sembrava dovessero mettere duecento wc chimici, e invece non ce n’è nemmeno uno per ora…”.

Una carenza legata ovviamente alla natura stessa dell’area: “Dove eravamo prima c’erano molti bar o tabacchini, eravamo attorniati dai servizi; qui c’è un solo bar nel quale dobbiamo andare tutti – spiega Vico – In Via Dalmazia portavamo benefici anche alle attività della zona, qui non portiamo benefici a nessuno perché non c’è niente. Oggi magari grazie alla curiosità del primo giorno ci sarà un po’ di gente, ma una volta passata la curiosità saremo dimenticati. Sarà un mercato perso per noi che veniamo tutti i mercoledì”.

E alle lamentele “standard” si aggiungono quelle specifiche di chi, tuona Vico, “ha avuto la malaugurata sorte di essere collocato oltre il pontino“. Il commerciante non esita a definire “sfortunati” quei colleghi e punta il dito senza mezzi termini contro il Comune: “Quello è un posto allucinante per mettere un mercato. Un’amministrazione comunale non può pensare di mettere delle attività e delle famiglie oltre il pontino della ferrovia, una zona certamente non commerciale. Non si può pensare che l’unico mese in cui ci sono i campeggi aperti possa bastare per mangiare tutto l’anno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.