IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Ospedaletti scivola, ma la Loanesi non ne approfitta fotogallery

Capolista ko in casa con l’Arenzano, ma i rossoblù vengono bloccati sul pari dal Bragno.

26^ giornata di campionato in Promozione Girone A che avrebbe potuto riaprire la corsa per la vittoria finale, con la Loanesi che invece perde il treno per grattare tre punti alla capolista. L’Ospedaletti infatti dopo 8 vittorie consecutive viene sconfitto in casa dall’Arenzano che senza più pensieri per la testa gioca all’attacco e vince grazie ai gol di Rusca e Burattini.

Come detto, però la Loanesi non riesce a sfruttare il passo falso degli imperiesi non andando oltre lo 0-0 con il Bragno che da parte sua tiene viva la corsa playoff mantenendo 5 punti di distacco dai rossoblù. Va invece la Sestrese che aggancia (e supera per la classifica avulsa) proprio il Bragno grazie alla vittoria esterna contro la Voltrese. Biancoverdi all’attacco sin dal primo minuto e gol spettacolare di Zani alla mezzora con un tiro su punizione che si infila sotto l’incrocio.  Nel secondo tempo Akkari allunga in vetta alla classifica marcatori con la 22^ rete della sua stagione. L’espulsione di Boggiano pochi minuti dopo, al 58°, chiude sostanzialmente le speranze dei gialloblù che scivolano al penultimo posto.

Infatti in coda il Ceriale continua il suo periodo d’oro con il terzo risultato utile consecutivo con il pareggio pirotecnico a Diano Marina. Rossoblù in vantaggio al 18° con Canu, ma un calcio di rigore di Licata ad un minuto dal riposo rimette tutto in equilibrio. Pronti, via e Cutuli ribalta il parziale al 49°, ma ancora una volta il risultato cambia e lo fa appena 2’ dopo con la zampata di Burdisso che pareggia il conto. Si arriva al 75° quando il Ceriale viene premiato per l’impegno profuso e torna avanti con la doppietta di Cutuli, ma i nerazzurri fanno lo stesso errore nuovamente e il vantaggio cerialese dura appena quattro minuti perché anche Burdisso trova la doppietta e firma il 3-3 che sarà il risultato finale.

Chi gode per questi risultati è il Celle che si aggiudica lo scontro diretto con la San Stevese e allunga in classifica uscendo virtualmente dalla zona playout. Gara molto tirata con un primo tempo chiuso che cambia nel finale con il botta e risposta fra Suetta e Stamilla che mandano le squadre al riposo sull’1-1.

Nel secondo tempo è la festa del gol. Al 50° Suetta rimette davanti i cellesi, ma cinque minuti dopo Geraci ritrova il pari. Dopo una fase bloccata Suetta cala la tripletta che cambia la gara perchè gli ospiti si lanciano in avanti alla ricerca del pareggio e vengono trafitti da Fiorito che mette al sicuro il parziale. Pregevole il gol del 4-3 di D’Ercole che tuttavia arriva tardivamente e i locali raccolgono una vittoria estremamente preziosa.

Celle che scavalca anche il Varazze che va ko a Savona con il Legino. Decisivo il gol di Tobia, entrato dalla panchina che infila Ferro all’83°. Nerazzurri che restano nella zona pericolosa mentre il Legino resta nella zona nobile della graduatoria. Proseguono a braccetto nella loro stagione il Serra Riccò e il Vallescrivia. Le due valligiane sono appaiate in classifica e vincono con identico risultato contro le rispettive avversarie, mettendo punti fra loro e le zone rischiose.

I gialloblù si impongono sul Taggia che resta in dieci al 23° per fallo da ultimo uomo di Minighelli. Sulla punizione che segue a siglare il gol dell’1-0 è niente meno che Imbesi, portiere dei gialloblù che calcia un tiro perfetto beffando il collega.

Al 49° Re allunga e mette in sicurezza il parziale che al 53° diventa più rotondo con il terzo gol di Ennaouy.  Vallescrivia che invece si aggiudica il derby con il Mignanego, sempre più ultima della classe che viene mandata al tappeto in 20’. Apre Raschellà al 15° e raddoppia Traverso cinque minuti più tardi. Con gli ospiti impegnati a rincorrere anche il neo entrato Rizzo trova il varco giusto per chiuderla con il terzo gol

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.