IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex Acque Minerali, “Finale Ligure Viva”: “Demolizione e nuovo parco botanico, nostra proposta unica percorribile” foto

La rivendicazione del coordinatore Ferdinando Pattaro: “I finalesi e gli abitanti del borgo non si faranno ingannare”

Finale Ligure. “Oggi che siamo prossimi al voto qualcuno dell’attuale amministrazione comunale scopre l’acqua calda… Anzi, peggio ancora: vogliamo far credere che la demolizione delle ex complesso delle Acque Minerali a Finalborgo sia una loro battaglia, quando invece è sempre stato un cavallo di battaglia del nostro movimento civico”.

Queste le parole del coordinatore politico di “Finale Ligure Viva”, Ferdinando Pattaro, che scende in campo direttamente nell’attuale dibattito sul futuro del fabbricato, finito al centro della bagarre elettorale.

“Non posso non ricordare i vari articoli a mezzo stampa usciti sull’argomento, non posso non ricordare che siamo stati noi a sollecitare la demolizione quando gli esponenti dell’attuale giunta erano contrari. Non posso non ricordare che proprio sul progetto delle ex Acque Minerali si è creata una rottura con l’attuale maggioranza di cui il nostro movimento faceva parte all’inizio di questa legislatura amministrativa” aggiunge Pattaro.

“Ora qualcuno cerca di rubare meriti ad altri e questo è francamente scorretto: siamo stati noi a chiedere la demolizione di quel brutto edificio accostato alle mura, una costruzione che snatura l’ambiente, un fabbricato che sembra un ecomostro degli anni ’70… “.

“Nell’aprile del 2017 avevamo indirizzato una lettera aperta all’assessore Clara Brichetto per chiedere un dietrofront rispetto ad un progetto di riqualificazione sbagliato e inutile; infine, è giusto sottolineare che linee guida del Puc prevedevano la demolizione dell’ex fabbrica che da tempo versa in uno stato di abbandono: in quelle aree avevamo proposto la realizzazione di un parco botanico, progetto che ora qualcuno cerca di accaparrarsi solo per finalità elettorali”.

“Nel nostro programma amministrativo portato avanti dal candidato sindaco Maria Gabriella Tripepi la linea è chiara: dobbiamo puntare sulla riqualificazione di altri patrimoni immobiliari presenti nel borgo, sulle ex Acque Minerali no, sarebbe davvero una scelta assurda e a danno della nostra cittadina”.
“Sono certo che i finalesi e gli abitanti del borgo non si faranno ingannare, credo che in questi anni abbiano capito chi ha agito nell’interesse del territorio e della bellezza di Finalborgo” conclude il coordinatore di “Finale Ligure Viva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.