IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Enogastronomia, spettacoli e laboratori creativi: un “saporito” fine settimana di eventi in provincia

Salone Agroalimentare a Finale, musica e comici contro i tumori ad Albenga

Provincia. Ha un quid particolare il fine settimana che stiamo vivendo nella riviera e nell’entroterra del nostro amato ponente. La lista delle cose da fare, vedere e gustare che stila la rifornitissima agenda IVG Eventi è come sempre “chilometrica”.

Proprio l’ultimo verbo, gustare, coniugherà per primo le giornate di oggi e domani: a Finale Ligure il Salone dell’Agroalimentare torna infatti a deliziare i nostri palati e il nostro olfatto con i sapori e gli aromi dei più pregiati e ricercati prodotti della nostra terra.

Tuttavia ci saranno anche altre occasioni per soddisfare la nostra “fame” di svago e intrattenimento. Ad Albenga potremo farlo addirittura per una buona causa: l’Auditorium San Carlo fungerà infatti da “cassa di risonanza” per le più melodiose canzoni e le più belle poesie della tradizione napoletana, a cui si aggiungerà un pizzico di risate, il tutto mescolato in un divertente show a favore della ricerca sui tumori.

A proposito di spettacoli, Spotorno si “veste” in maniera classica: la Sala Palace sarà la cornice del concerto di musica “colta” per flauti e pianoforte in cui si esibiranno i virtuosi del Trio Doppler. Sù il sipario, invece, in Valbormida: al “Chebello” di Cairo Montenotte i detenuti di Rebibbia rendono il loro personale omaggio al “paladino” della giustizia italiana Paolo Borsellino.

Non solo “cose da grandi”, però! A Loano i più piccini potranno scatenare la loro infinita fantasia e la loro geniale creatività in un laboratorio ludico insieme all’artista Claudio Capelli.

Salone dell’Agroalimentare Ligure

Finale Ligure. Da venerdì 15 a domenica 17 marzo torna a Finalborgo l’evento enogastronomico più atteso nella nostra regione: il Salone dell’Agroalimentare Ligure, manifestazione dedicata alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici nostrani. Tante le novità in calendario per una quindicesima edizione che si annuncia molto ricca e che, come già in passato, animerà l’affascinante Complesso Monumentale Santa Caterina e le caratteristiche piazze del borgo medievale, annoverato tra i più belli d’Italia.

Per il secondo anno consecutivo ci sarà la rassegna “Una cartolina dal Salone”, che lancerà la linea grafica 2020 e valorizzerà i toni del blu per evidenziare il valore del Mar Ligure e della sua influenza nell’economia territoriale. Come di consueto l’importante rassegna sarà caratterizzata da una ricca parte espositiva, che quest’anno avrà un ampliamento finalizzato a valorizzare ulteriormente il comparto agroalimentare territoriale, e numerosi eventi collaterali di grande valore e richiamo, grazie anche ad importanti relatori del mondo scientifico, enogastronomico, politico e della cultura.

Grande ritorno per il Pesto Corner con la presenza del professor Virgilio Pronzati, che terrà un corso su come si prepara il pesto genovese e i suoi segreti. L’edizione 2019 del Salone porrà l’accento sull’importanza della sana alimentazione per condurre una vita in salute e contrastare il problemi causati dai disturbi del comportamento alimentare DCA, valorizzando la Giornata Nazionale dei DCA (che cade proprio il 15 marzo) con un convegno dedicato. Inoltre è è dedicata alla Giornata del Fiocchetto Lilla e tutti gli espositori indosseranno i fiocchetti preparati dall’Associazione Il Bucaneve.

Per tutti i dettagli e gli orari della manifestazione consultate la pagina dell’evento cliccando qui.

Fondazione Ant

Albenga. ANT Associazione Nazionale Tumori – Delegazione di Albenga con il patrocinio del Comune organizza uno spettacolo per raccolta fondi sabato 16 marzo alle ore 21 presso l’Auditorium San Carlo. La Compagnia Gli Artisti Instabili animerà l’auditorium con lo spettacolo di canzoni, poesie e comicità “Napule è… tutt’o munno è paese”.

Mattatori della serata saranno Giuseppe Manzi, Gaetano Adiletta, Olinda Di Dea, Bruno Piras e Lino Gilmar. Un incalzante alternarsi di poesia, canzoni e sketch che racconteranno stralci del mondo campano, il tutto sotto la direzione artistica di Bruno Piras e la conduzione di Mario Mesiano.

Tutto il ricavato della serata sarà devoluto alla Fondazione ANT Italia Onlus di Albenga per la realizzazione dei progetti di prevenzione oncologica sul territorio. Il 16 marzo, quindi, ci si potrà divertire in modo sano facendo del bene!

teatro chebello palazzo di città

Cairo Montenotte. Sarà dedicato al ricordo del magistrato Paolo Borsellino lo spettacolo “Il corno di Olifante. Il coraggio della legalità” che gli attori della Compagnia Stabile Assai, detenuti della Casa di Reclusione “Rebibbia” di Roma, porteranno in scena venerdì 15 marzo alle ore 21 presso il Teatro Comunale “Osvaldo Chebello”.

Il magistrato Paolo Borsellino come il Paladino Orlando che non indietreggiò di fronte a morte certa: su questa analogia si basa “Il corno di Olifante”, opera teatrale scritta da Patrizio Pacioni e diretta da Antonio Turco, responsabile delle Politiche Sociali AICS. Il Paladino Orlando a Roncisvalle, tradito dal perfido Giano di Magonza, esita a suonare il corno di Olifante, condannando se stesso e il suo gruppo ad una fine gloriosa. Accerchiati da un numero enorme di saraceni, i paladini muoiono eroicamente rinunciando a richiamare il grosso dell’esercito francese per non esporlo ad un possibile massacro.

A Palermo il giudice Borsellino, dopo la morte del suo fraterno amico e collega Giovanni Falcone, non rinuncia a proseguire nell’opera d’indagine contro i corleonesi, esponendosi ad un attentato che arriverà puntuale, come il tradimento dei vertici dello Stato, che non fanno nulla per rimuoverlo da una sede che si rivelerà mortale per questo coraggioso magistrato e gli uomini della sua scorta nella strage di via D’Amelio.

Lo spettacolo rende omaggio a due figure che hanno saputo interpretare sino alla fine il ruolo di “servitori dello Stato” con una dignità e una “onestà di principi” fuori dal comune. La rappresentazione è promossa dalla Direzione della Casa di Reclusione “Rebibbia”, dal Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e dall’AICS Associazione Italiana Cultura Sport – Circolo Anima in collaborazione con il Comune di Cairo Montenotte e il contributo della Fondazione “Agostino De Mari”.

Loano. Si intitola “Mani in terra” il laboratorio ludico manuale in programma sabato 16 marzo dalle 16:30 presso il Mondadori Bookstore di via Garibaldi a Loano. L’evento gode del patrocinio dell’Assessorato comunale a Turismo e Cultura.

Interverrà Claudio Capelli del laboratorio artistico ArNaMò, che accompagnerà i bambini alla scoperta dell’argilla e delle sue mille forme creative. “Nel corso del laboratorio ci rimboccheremo le maniche per scoprire le caratteristiche e le potenzialità dell’argilla. Come? Attraverso i sensi e la realizzazione di piccoli manufatti”, spiega Capelli.

Il laboratorio è gratuito ma è obbligatoria la prenotazione per un massimo di 10 bambini. Per informazioni e prenotazioni contattare il Mondadori Bookstore al numero 019675848 o via e-mail a mondadoriloano@gmail.com o tramite la pagina Facebook https://www.facebook.com/mondadoriloano.

Duo Laura Guatti - Loris Orlando

Spotorno. Dopo il successo della masterclass di pianoforte tenuta dal maestro Mario Panciroli nel marzo 2018 e il tutto esaurito fatto registrare dal concerto di chitarra del maestro Federico Briasco durante le festività di fine anno ritorna la musica classica alla Sala Convegni Palace.

L’Associazione Musicale “Gioachino Rossini” di Savona, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Spotorno e la Direzione Didattica delle scuole medie di Spotorno – Noli, organizza una serie di concerti di musica classica con l’intento di valorizzare la cultura musicale attraverso la promozione e la realizzazione di manifestazioni dell’ascolto consapevole e della cultura musicale.

Il primo concerto, sabato 16 marzo alle ore 17:30, avrà due temi conduttori: uno legato alla figura dei due fratelli Doppler, che con le loro esecuzioni e composizioni furono delle vere “star” nel panorama musicale europeo del primo Ottocento, l’altro sulla prassi musicale di quel periodo, in cui nei salotti europei si eseguivano trascrizioni e rielaborazioni delle principali opere liriche che venivano eseguite nei teatri, quasi sempre di autori italiani, con organici strumentali dettati dalle esigenze del momento.

Il Trio Doppler formato da Laura Guatti e Silvia Schiaffino ai flauti e Loris Orlando al pianoforte eseguirà il programma dal titolo “L’opera in salotto” con musiche tratte da “La traviata”, “Il barbiere di Siviglia”, “La sonnambula”, “Rigoletto” e “Carmen”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.