IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cori razzisti al portiere avversario, Vazio (Pd) presenta un’interrogazione parlamentare: “Certi episodi non devono più ripetersi”

E' arrivato fino in parlamento il caso del portiere della Cairese che sarebbe stato oggetto di cori e slogan di stampo razzista

Cairo Montenotte. E’ arrivato fino in parlamento il caso del portiere della Cairese che, nel corso della partita di domenica scorsa contro il Priamar, sarebbe stato oggetto di cori e slogan di stampo razzista.

Il deputato Pd Franco Vazio, vice presidente della commissione giustizia della Camera, ha presentato un’interrogazione a risposta orale al presidente del consiglio, al ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca e al ministro dell’interno.

“Il fatto avvenuto allo stadio di Cairo Montenotte ha suscitato molto scalpore e indignazione – si legge nel testo dell’interrogazione presentata dal parlamentare Dem – L’arbitro della gara, una donna, ha proceduto a sospendere la partita per ben due volte perché un gruppo di ragazzini dalle tribune, per di più coetanei dei giocatori in campo, gridava insulti di chiara matrice razzista nei confronti del portiere di origini sudamericane della squadra del Priamar di Savona. In merito a tale episodio sono pervenute le scuse e la condanna della Cairese, la squadra di Cairo Montenotte anche con un post su Facebook”.

“Poiché episodi del genere purtroppo accadono con una certa frequenza e coinvolgono anche le categorie più giovani, non solo nel calcio, ma anche in altri sport si pone con tutta evidenza una grave questione educativa. Pur consapevoli della autonomia vigente in materia sportiva e fiduciosi che la Federazione Gioco Calcio sappia assumere le giuste e doverose decisioni, si evidenzia la necessità di intervenire anche in altri ambiti a partire da quello della scuola per promuovere e far crescere la cultura del rispetto e della lealtà sportiva”.

“Negli ultimi mesi si sono registrate in merito ad eventi sportivi inaudite aggressioni violente nei confronti di direttori di gara, scontri tra genitori sulle tribune, e altri spiacevoli e gravi episodi su cui il Governo non è andato oltre a ovvie e contate dichiarazioni a mezzo stampa; si ritiene che si sia superato il livello di guardia e che episodi come quello avvenuto a Cairo non debbano ripetersi”.

“Per questo ho deciso di presentare una formale interrogazione chiedendo quali iniziative intenda assumere il Governo, per quanto di competenza e nel rispetto della autonomia delle Federazioni sportive, per contrastare i fenomeni di violenza e promuovere la crescita, anche nella scuola, di una rinnovata cultura sportiva incentrata su rispetto, lealtà e lotta a ogni forma di razzismo” conclude Vazio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.