IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Com’è nato il cimento a Savona? Lo rivela una mostra fotografica inaugurata al Gabbiano foto

I Nuotatori del Tempo Avverso in occasione della Settiman Blu hanno deciso di raccontare la storia dei "tuffi" invernali

Savona. Con la mostra dal titolo “Nascita e rinascita dei cimenti invernali a Savona”, presso il centro commerciale “Il Gabbiano”, si è aperta ieri la 14° edizione della Settimana Blu di Savona.

Quella di quest’anno è dedicata al II° Memorial Giovanni Maria Selis, a dieci anni dal I° Memorial svoltosi poco dopo la scomparsa del medico-sportivo. “Ci è sembrato doveroso ricordare con foto storiche com’era nato il cimento a Savona, il 3 gennaio 1962, per ottenere la piscina coperta con un cimento di protesta. I cimenti sono proseguiti finchè Savona non ebbe ottenuto la piscina, poi l’interesse per i cimenti venne meno finchè non si esaurirono” spiegano i promotori della mostra.

“A far rinascere i cimenti nel 2005 sono stati i Nuotatori del Tempo Avverso (ANTA) che proposero il primo cimento del terzo millennio. Nel 2006 il dott. Roberto Giuria, presidente ANTA, con la collaborazione del Comune di Savona e l’Associazione Bagni Marini diede vita alla prima Settimana Blu che non ha avuto più interruzioni fino ad oggi” proseguono dall’associazione.

Il cammino storico dei cimenti è illustrato appunto nella mostra che rimarrà aperta fino a venerdì 8 marzo al Gabbiano di Savona. La Settimana Blu proseguirà invece con una conferenza dal titolo “Dallo sport allo stile di vita” sabato 9 marzo presso la Sala Rossa del Comune alle ore 15,00 e domenica 10 marzo si concluderà con un cimento presso la spiaggia dello Scaletto dei Pescatori, ospitati dalla S.M.S. Fornaci, alle ore 10. Coincidendo con la chiusura del carnevale il cimento sarà un bagno in maschera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.