IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bergeggi vara il bilancio 2019, tariffe e tributi più bassi, aumentano i servizi e un mln di euro in opere pubbliche

E' stato approvato in Consiglio comunale

Bergeggi. Si è svolto sabato scorso presso la sala consiliare del comune di Bergeggi quello che dovrebbe essere il penultimo Consiglio comunale del primo mandato del sindaco Roberto Arboscello. Molti i punti all’ ordine del giorno, quindici per la precisione, una vera e propria maratona che ha consentito però l’approvazione tra le altre cose del bilancio preventivo 2019 e dei vari tributi e tariffe.

E proprio su questi temi giungono notizie positive per i cittadini di Bergeggi: per il 2019, nonostante il Governo dopo molti anni avesse concesso agli enti locali la facoltà di agire sulla leva fiscale aumentando le imposte, l’ amministrazione guidata da Arboscello non solo manterrà invariati l’Imu, la Tasi e l’Irpef, ma abbasserà la tassa sui rifiuti del 7,5% medio sulle utenze domestiche e del 5.5% medio sulle attività commerciali, riuscendo in ogni caso a mantenere gli stessi servizi dell’anno precedente sia in termini quantitativi che qualitativi, anzi migliorandoli e implementandoli in qualche caso, come per la pulizia e spazzamento del paese e delle spiagge libere o per quanto concerne il settore sociale.

“Il buon lavoro e la programmazione fatta in questi 5 anni porta oggi ai bergeggini i frutti sperati. Nonostante avessimo la facoltà di aumentare le imposte abbiamo deciso di non farlo mantenendo le aliquote esistenti, oltretutto ai livelli più bassi possibile. Ad esempio per quanto concerne l’addizionale Irpef da una ricerca risulta che il nostro comune applica delle aliquote tra le più basse in provincia, così come l’Imu per le attività produttive, commerciali, per gli alloggi locati e quelli in comodato d’uso. La nota positiva è la riduzione della Tari sia per le utenze domestiche ma anche e soprattutto per quelle commerciali, attività già in sofferenza e su cui grava in maniera pesante questa tassa” dichiara il sindaco Arboscello, che aggiunge: “Nonostante questo siamo riusciti a mantenere tutti i livelli esistenti di servizi, sia quelli essenziali che quelli meno, come il settore turistico. Addirittura grazie a un gran lavoro in fase di stesura del bilancio siamo riusciti a creare economie di spesa che abbiamo poi destinato a settori importanti come quello sociale-assistenziale”.

Per quanto concerne invece le opere pubbliche l’amministrazione di Bergeggi, grazie anche alla possibilità di applicazione dell’ avanzo di amministrazione, realizzerà o terminerà opere per un totale di un milione di euro circa, una cifra notevole considerando le dimensioni del comune rivierasco.

“Molte opere, anche importanti, sono state finanziate nell’esercizio 2018 e vedranno la luce quest’anno. Nei primi giorni dell’anno sono terminati i lavori di sistemazione dei moli a protezione delle nostre spiagge, danneggiati dalla mareggiata di ottobre. Ora abbiamo in programma un importante intervento di ripascimento dell’arenile, il consolidamento della strada di accesso alle spiagge e del muro a sostegno dell’Aurelia, il rifacimento di un primo lotto di impianti di illuminazione delle strade interne, l’importante intervento di sistemazione del Rio del Monte, la realizzazione di un ascensore per le persone disabili, per gli anziani e per le famiglie con bambini che permetterà di raggiungere facilmente la piazza della chiesa dalla strada provinciale, il consolidamento di via XXV Aprile che in un suo tratto è interessata da un cedimento lato valle. La mole di lavoro a cui è sottoposto l’ufficio lavori pubblici è enorme per cui per il 2019 non abbiamo previsto ulteriori opere rispetto a quelle previste” conclude il sindaco Arboscello.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.