IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Amministrative, Lega e Forza Italia amici-avversari: “Test importante, i ruoli di governo dopo il voto”

Su fronti opposti a livello nazionale, alleati fianco a fianco come spesso è successo in passato a livello locale

Albenga. Su fronti opposti a livello nazionale, alleati fianco a fianco come spesso è successo in passato a livello locale. E’ lo “strano rapporto” che unisce Forza Italia e Lega Nord, che mentre in parlamento si trovano ad occupare rispettivamente gli scranni di opposizione e maggioranza di governo, nelle realtà più contenute dei Comuni (e specialmente quelli che andranno al voto a maggio) vanno nella stragrande maggioranza dei casi a braccetto.

Toti e Rixi ad Albenga per sostenere "Gero" Calleri

Come ad esempio ad Albenga: ieri sera all’auditorium San Carlo a fianco del candidato sindaco del centro-destra Gerolamo Calleri c’erano il presidente della Regione Giovanni Toti ed il vice ministro (ed ex assessore regionale) Edoardo Rixi. La riproposizione del cosiddetto “modello Toti” che nel 2015 ha riunito le diverse anime del centro-destra portandolo alla vittoria delle elezioni regionali e a cui in tantissimi hanno guardato come “modello vincente” da riproporre ovunque per serrare i ranghi.

Ma mantenere l’equilibrio è sempre molto difficile, specie quando verrà il momento di “spartire” gli incarichi. Al momento, però, pare che nessuno si preoccupi di quello che succederà una volta che le urne saranno chiuse e le schede conteggiate. “Cosa succederà dopo lo vedremo il 26 maggio sera o il 27 maggio – conferma il senatore della Lega Paolo Ripamonti – A Pietra Ligure e Albenga abbiamo candidati espressione della Lega quali Sara Foscolo e Gero Calleri; Alessandro Bozzano a Varazze è una persona che con noi ha interloquito in modo molto costruttivo e a Finale Ligure Massimo Gualberti gode di tutta la nostra stima. Sono quattro Comuni molto importanti. Su Albenga, in particolare, crediamo che la scelta di Gerolamo Calleri sia quella vincente per ridare un po’ di sorriso a questa città che probabilmente in questi cinque anni il sorriso l’ha perso”.

E circa i rapporti tra i due principali partiti della coalizione: “Nella dialettica politica ci sta tutto – aggiunge Ripamonti – E’ sempre tutto vero e tutto non vero. Quello che conta è che questa sera [ieri sera] siamo tutti insieme ad Albenga, con il presidente Giovanni Toti ed il vice ministro Edoardo Rixi, per sostenere Gerolamo Calleri. Questo fa tacere ogni polemica su chi fa cosa o chi non lo fa. Siamo contenti e felici di questo momento. Speriamo che sia l’inizio di un grande cammino verso la vittoria delle elezioni”.

Ed il capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale, Angelo Vaccarezza, aggiunge: “Quest’anno vanno al voto 44 Comuni. Noi governiamo già in diversi di essi: mi viene in mente Noli o Albisola Superiore. O anche Varazze, dove appoggiamo un’amministrazione uscente che hanno bene lavorato. Ma ci sono anche tanti Comuni di dimensioni più piccole di cui sarebbe lungo fare l’elenco. Sicuramente è una tornata interessante, con 44 Comuni su 69 totali al voto. Questo è il test amministrativo più importante per la nostra provincia”.

E sui rapporti con la Lega: “Come in tutte le coalizioni c’è dialettica. Il fatto che si immagini già come dovrà essere composta la squadra che dovrà governare vuol dire che si ritiene di vincere. Ma prima bisogna vincere e poi eventualmente si dividono i ruoli di governo. Quindi prima facciamo diventare Gero Calleri sindaco di Albenga e poi all’interno del risultato elettorale (ciò che i cittadini andranno a dire alle urne ha un grande valore) si darà sicuramente il giusto peso e la giusta rappresentanza a ciascuno. Non credo che Forza Italia avrà da lagnarsene e non credo che la Lega vorrà fare quella che prende tutto. Dobbiamo vincere e poi governare bene”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.