Evento

Albissola accoglie il “Festival Scienza & Ambiente”: un percorso interattivo per sensibilizzare giovani e adulti fotogallery

Fine settimana all’insegna di conferenze, laboratori interattivi ed esperimenti a tema ambientale ed energetico

Albissola Marina. Questo weekend (30-31 marzo) il centro espositivo MuDa ospita il “Festival Scienza & Ambiente”, con due laboratori, rivolti a bambini, ragazzi e adulti.

Si tratta di un progetto iniziato nel 2018, con la mostra “Un bidone di energia”, e che quest’anno ha visto un suo ampliamento con il laboratorio “Energicamente”.

“In un anno – ci ha raccontato l’assessore all’ambiente Luisa Siccardi – abbiamo avuto più di 30 classi presenti nel territorio per vedere questi laboratori“.

Il cammino di sensibilizzazione è sviluppato attraverso due tematiche rilevanti: da una parte si scopre come l’uomo si sia ingegnato storicamente per affrontare il lavoro, passando da una totale manualità all’essere affiancato da motori, poi da sistemi che producono energia sfruttando fonti rinnovabili, come acqua e aria, mentre il secondo percorso illustra, tramite un laboratorio interattivo, il sistema di riciclo di carta, plastica, vetro e alluminio.

“Entrambe le tematiche sono presentate da animatori del liceo scientifico, che sono stati formati da Ottobre Scienza di Torino, per presentare a bambini, ma anche ragazzi coetanei e adulti questi percorsi scientifici” racconta ancora Luisa Siccardi. Qui si possono scoprire curiosità, ma anche errori che comunemente si compiono nella separazione dei rifiuti nella raccolta differenziata, fino a comprendere realmente i danni ambientali che alcuni stili di vita possono procurare, anche involontariamente, al nostro pianeta e agli esseri viventi che lo abitano.

Nella mattinata di domani, domenica 31 marzo, sarà possibile partecipare anche alla conferenza “Balene in un mare… di plastica”, nella quale, con gli interventi degli esperti Sabina Airoldi e Franco Borgogno, si discuterà sui danni ambientali che la plastica procura nel mare, a partire dai cetacei del nostro Mar Mediterraneo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.