IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, trasferimento del mercato. Vaccarezza-Ciangherotti (Fi): “Insoddisfazione degli ambulanti chiara e fondata”

E il consigliere ingauno lancia un appello al Comune per modificare la disposizione dei banchi e la viabilità della zona

Albenga. Questa mattina (27 marzo 2019), nuovo sopralluogo del capogruppo regionale di Forza Italia Angelo Vaccarezza e del consigliere di Forza Italia di Albenga Eraldo Ciangherotti al mercato settimanale ingauno, ad una settimana dal trasloco da via Dalmazia al Lungocenta Croce Bianca.

“Nonostante le condizioni climatiche migliori della volta scorsa, le criticità legate al clima permangono, la zona resta molto ventilata, troppo per una simile attività Abbiamo parlato con gli ambulanti, la loro insoddisfazione è chiara ed assolutamente fondata”, ha spiegato Vaccarezza.

“Lo spostamento in questa zona è deleterio per le attività, le persone non vengono a comprare, prova ne sono i parcheggi vuoti nelle vicinanze, un progetto simile denota scarsa attenzione alle esigenze degli ambulanti, nessuna progettazione costruttiva, nessun vantaggio. C’è freddo, in estate ci sarà caldo, nessun servizio di ristoro a disposizione di chi fa questo mestiere già di per sé faticoso e dei tanti, qui no, frequentatori del mercato”.

“Chi è stato collocato oltre il ponte è destinato a restituire la licenza, non si vorrà mica questo vero? Il prossimo mercoledì saremo nuovamente qui per sostenere la categoria dei mercatali, che chiedono dignità e rispetto per il loro mestiere. Non si fa sgomberare con la Digos chi chiede solo di poter lavorare, io ho un’altra idea di pubblica amministrazione”, ha concluso.

Dello stesso avviso anche Ciangherotti, che ha voluto lanciare un messaggio rivolto al vicesindaco Riccardo Tomatis e alla giunta per modificare la disposizione dei banchi e la viabilità della zona.

“Oggi, ancor più che la scorsa settimana, sono convinto che la scelta di trasferire il mercato sul Lungocenta sia stata dannosa per gli ambulanti, che si trovano ad essere confinati in una zona marginale della città, e per i cittadini, che avevano il mercato in una zona centrale e oggi invece sono costretti a spostarsi per raggiungerlo”, ha spiegato il consigliere forzista.

“Lancio una richiesta al vicesindaco Tomatis: si metta una mano sulla coscienza e porti in giunta una modifica dell’attuale disposizione del mercato. Bisogna cambiare la viabilità di via Siboni, invertirla, e far sì che il traffico veicolare che passa davanti alle scuole di via Degli Orti defluisca in via Trieste passando proprio da via Siboni. L’ultimo tratto di via Degli Orti e di via XXV Aprile, invece, vengano destinati ad accogliere le bancarelle emarginate dal mercato, collocate oltre il ponte della ferrovia: hanno grosse difficoltà ad incassare. Accogliere questo suggerimento sarebbe un sistema per dimostrare buonsenso e per andare incontro alle partite Iva e ai cittadini di Albenga”, ha concluso Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.