IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, in consiglio l’approvazione del Bilancio di previsione. Mordente: “10 milioni di euro per le opere pubbliche”

Prevista la vendita di una quota Sca. Finanziati i capitoli per protezione civile, pulizia rii e mantenimento del servizio di Alassio Salute

Alassio. Questa sera, nell’ambito di un consiglio comunale che si preannuncia infuocato per la delicatezze e complessità degli argomenti trattati (vedi Tari) passerà al vaglio del parlamentino anche l’approvazione del Bilancio di previsione 2019/2020.

“Sono molto soddisfatta, – ha spiegato l’assessore al Bilancio Patrizia Mordente, – perché nonostante alcune contrazioni significative nell’ambito dei trasferimenti da parte dello Stato siamo riusciti a mantenere gli investimenti nei vari settori come quelli del Turismo, Sport e Cultura. Circa 10 milioni di euro finanzieranno le opere pubbliche già previste in passato e i nuovi progetti come il secondo lotto dei parcheggi di via Pera e della passeggiata Baracca, nonché l’intervento sulle scuole”.

Torna nel bilancio preventivo anche l’entrata derivante dalla tassa di soggiorno che sarà interamente gestita dal Comitato per il Turismo, come previsto dal regolamento dell’imposta.

“Non è stata facile la quadrature dei conti, – ha proseguito Mordente, – e in quest’ottica assume i connotati di un piccolo miracolo quello di aver ricostituito il Fondo Rischi che avevamo utilizzato per fronte all’emergenza della mareggiata dell’ottobre scorso, in attesa del trasferimento regionale per le opere in somma urgenza”.

Il documento prevede anche la vendita di una quota di Sca, il cui ricavato sarà destinato all’acquisto delle quote della costituenda società in house che si occuperà del servizio di igiene ambientale. Finanziati anche i capitoli per la protezione civile, la pulizia dei rii e per il mantenimento del servizio di Alassio Salute.

“Un documento che pareggia a circa 45 milioni di euro e che ha cercato di mantenere inalterati i fondi a disposizione del sociale. Non è stato semplice, dicevo, cercare di prevedere situazioni e sviluppi. Fondamentale è stata la collaborazione di tutti gli uffici che hanno pazientemente messo a sistema progetti e iniziative per poi valutarne la fattibilità nel rispetto degli equilibri di cassa”, ha concluso l’assessore alassino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.