IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze, il M5S presenta il candidato Lanfranco: “Parola ai cittadini, il mio ufficio sarà al piano terra per loro” fotogallery

Le prime parole del candidato sindaco pentastellato

Varazze. Sergio Battelli, deputato varazzino e presidente della commissione per le politiche Ue della Camera, e il consigliere regionale Andrea Melis hanno lanciato oggi a Varazze la candidatura a sindaco del M5S di Massimo Lanfranco: la presentazione è avvenuta presso la sala eventi dell’Hotel Torretti di piazza Carlo Alberto dalla Chiesa.

massimo lanfranco

“E’ una persona super-competente, nata a Varazze, una persona che riuscirà a portare una boccata d’ossigeno grazie ad una lista di persone brave, oneste e slegate dalla logica della politica varazzina” aveva detto lo stesso Battelli presentendo la candidatura di Lanfranco.

Il candidato sindaco ha toccato tanti temi nel corso dell’incontro: “Faremo un programma breve, chiaro, che sarà discusso con i cittadini: Varazze ha bisogno di massima condivisione, abbiamo tante idee e progetti per la città ma vogliamo sottoporle al giudizio dei varazzini” ha detto. [LEGGI]

Tuttavia una prima promessa il candidato sindaco pentastellato l’ha già fatta: “Avrò l’ufficio al piano terra del Comune, aperto due ore al giorno per i cittadini”. E tra le curiosità della presentazione il richiamo alla Dc, infatti una delle proposte del programma è stata presa da un vecchio opuscolo della Democrazia Cristiana: “Non tutto è da buttare della vecchia Dc, a quei tempi un partito del genere serviva ora non serve più…” ha sottolineato Lanfranco. “Certo, noi siamo una cosa diversa, lontano dal trasformismo tipico di quel modo di fare politica”.

Il turismo avrà una parte centrale del programma, ma non solo: “Puntiamo al benessere dei nostri cittadini e sappiamo l’importanza del settore turistico per lo sviluppo della nostra cittadina, ma non solo: dobbiamo pensare ai servizi socio-sanitari, alla cultura e alle opere pubbliche da realizzare” ha concluso Lanfranco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.