IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Teatro, conferenze e mostre: tanti eventi in provincia nel ricco fine settimana della Candelora

A Borgio uno spettacolo per ragazzi, a Finale un incontro sulla Shoah

Provincia. “Per la santa Candelora, dell’inverno siamo fora”, recita l’antico proverbio frutto della vegliarda saggezza dei nostri nonni. Questa tradizionale “summa” suggella il lungo “decantare” di eventi in questo fine settimana nelle varie località dell’entroterra e della riviera savonesi.

“Sipario!” è la formula “magica” che si sentirà pronunciare in particolare in due dei teatri più importanti nel nostro territorio. Non possiamo non citare per primo il Gassman di Borgio Verezzi, che riprende la sua stagione per ragazzi dal titolo “Sabato a Teatro” con una delle fiabe più amate di tutti i tempi, quella di Hansel e Gretel. A vent’anni dalla scomparsa il palcoscenico del Sacco di Savona renderà invece i dovuti onori ad uno dei “re” della musica e della canzone italiani, Lucio Battisti, con lo spettacolo “Conosci me”.

Dall’inverno siamo fuori ma non dalle celebrazioni iniziate a fine mese scorso per la ricorrenza del Giorno della Memoria in ricordo delle vittime dell’Olocausto. Il 2 febbraio pomeriggio a Finale Ligure verranno rievocate le storie di partigiani ebrei combattenti nell’Europa orientale durante la Seconda Guerra Mondiale e degli italiani che hanno salvato e protetto ebrei dalla persecuzione e i racconti dei sopravvissuti alla devastazione nazifascista.

Nell’incontro pubblico “… per non dimenticare: dal 27 gennaio 1945 ai giorni nostri” a Villanova D’Albenga interverranno invece alcuni sopravvissuti al genocidio dei Tutsi in Rwanda nel 1994 e un volontario umanitario durante il conflitto nell’ex Jugoslavia dal 1991 al 1995, due stermini di massa a cui il mondo ha assistito dopo l’orrore della Shoah.

Ancora cultura a Loano, dove Guido Ferrari presenterà il suo libro “L’infanzia perduta”. Infine un paio di mostre d’arte che riteniamo dover suggerire: il “Diario intimo” di pittura di Carlotta Cecconi, in esposizione ad Albissola Marina, e una composita collezione creativa inaugurata da qualche giorno alla Gallery Malocello di Varazze.

Sempre abbondante il carico di eventi che porta ogni volta il “bastimento” del fine settimana. Scorrete la lista completa sul nostro “diario di bordo” IVG Eventi.

Borgio Verezzi. Sabato 2 febbraio alle ore 21 al Teatro Gassman primo appuntamento con la rassegna per ragazzi “Sabato a Teatro”, organizzata da I.So Theatre con la collaborazione del Comune. Ad alzare il sipario sarà la rivisitazione in chiave comico drammatica a cura del Teatro dell’Erba Matta della celebre favola dei fratelli Grimm “Hansel e Gretel”.

Uno spettacolo per famiglie e bambini dal sapore “antico” e “povero” che offre allo spettatore un contesto drammatico ed assurdo, pieno di vita e musica, tanta musica, tutta cantata dal vivo. Qui, la carestia si mescola con l’ingordigia e l’elemento conduttore diventa l’assenza o presenza di cibo. Protagonisti indiscussi sul palco sono i pupazzi e le maschere indossate con rapidità e trasformismo che, come in un gioco di metamorfosi, fuoriescono dagli oggetti accatastati sopra un carretto posto al centro della scena.

Tutti inseguono “tre soldi” che fanno disperare chi li possiede e rappresentano l’illusione della ricchezza materiale, e al tempo stesso la frustrazione di non poter masticare delle briciole di pane.
Allora la fantasia ha il sopravvento e si intravedono nel bosco, come un miraggio, grandi case di cioccolata e marzapane, si corre il rischio di essere mangiati da vecchie affamate e malintenzionate, si cerca di sognare e si comincia a cantare… per dimenticare.

lucio battisti

Savona. Una voce figlia del suo tempo, un interprete unico e inimitabile. Lucio Battisti ha segnato due generazioni ed è stato artefice di numerose canzoni che oggi anche i più giovani conoscono a memoria. Sabato 2 febbraio alle ore 21 all’Antico Teatro Sacco verrà ricordato non come un semplice uomo bensì un uomo semplice che attraverso la complessità dei suoi tanti pensieri e delle sue poche parole è divenuto un’icona.

Mogol disse di lui: “Lucio piace perché è credibile”. Lo spettacolo “Conosci me” è un omaggio rispettoso e delicato ad un artista incredibile.

Libri

Loano. Sabato 2 febbraio alle ore 17 presso la Libreria Mondadori avverrà la presentazione del romanzo “L’infanzia perduta (1960 – 1969)” dello scrittore Guido Ferrari. Il volume ha riscosso un vasto consenso popolare e con questa ultima presentazione esce di scena per lasciar posto al suo naturale successore “La gioventù perduta (1970 – 1979)”.

Il romanzo, seppur autobiografico, narra le vicende avvenute a livello internazionale, nazionale e locale negli anni Sessanta i famosi anni del “boom economico”. L’autore, allora, era soltanto un bambino che giocava nei vicoli del suo paese, i “caruggi”, con le biglie di vetro colorato e con quelle di plastica con l’immagine del ciclista al loro interno, sulla spiaggia, poiché quelle di vetro si infossavano nella sabbia.

È un romanzo storico veramente toccante, intriso di profondi sentimenti e nostalgici ricordi e questo è il vero motivo del suo successo. Nelle sue pagine il bambino guarda il televisore e incuriosito e incredulo tenta di comprendere fatti molto più grandi di lui. Ma i suoi amici lo chiamano: deve tornare nei vicoli.

Circolo degli Artisti Albissola

Albissola Marina. Il Circolo degli Artisti in Pozzo Garitta 32 ospita la personale di Carlotta Cecconi, visitabile da sabato 2 febbraio (inaugurazione ore 17 con concerto di chitarra del maestro Riccardo Guella) a domenica 17 febbraio, dal martedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 19, il sabato e la domenica dalle ore 10 alle ore 18.

L’artista, vive e lavora a Genova. Dopo aver conseguito la maturità classica presso il Liceo D’Oria, si laurea in Architettura all’Università di Genova. Parallelamente si forma pittoricamente sotto la guida dell’artista genovese Renata Soro. Figlia di musicisti è appassionata di teatro, lirica e musica classica e spazia quindi in una pluralità di interessi quali la musica, il canto, la danza.

È fra le promotrici nel dicembre 2016, in via dei Giustiniani a Genova, delle “Salonnieres”, che diventano presto un salotto artistico di incontro, interscambio e condivisione tra amanti della pittura, musica e letteratura. Questo spazio creativo è concepito nell’ottica che esista un’unica arte che si traduce in diverse forme espressive.

Mostra d'arte Gallery Malocello Varazze inizio 2019

Varazze. Presso la Gallery Malocello sono in mostra selezionate opere di pittura, scultura e intarmosaico di una dozzina di artisti fino al 3 marzo. La mostra è visitabile nei giorni di martedì in orario 16 – 18, mercoledì e giovedì dalle 10 alle 12, venerdì e sabato dalle 10 alle 12 e 16 – 18, domenica ore 10 – 12.

L’inaugurazione della mostra collettiva di pittura, scultura ed intarmosaico di inizio anno, organizzata dall’Associazione Artisti Varazzesi, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e la collaborazione di scrittori e poeti, che si è tenuta il 28 gennaio nella Gallery Malocello di Varazze, ha ottenuto un lusinghiero successo con significative presenze, positivi apprezzamenti per le opere esposte e un generale coinvolgimento alla discussione, seguita dopo gli interventi della scrittrice Anna Ravazzi e dei poeti Mario Traversi e Fausto Naso.

Il positivo risultato ottenuto è la naturale conseguenza della collaborazione tra pubblico e privato, insieme impegnati nel promuovere presso la Gallery Malocello un polo culturale ad ampio respiro, che esalti il valore della conoscenza, l’amore per l’Arte e l’espressione sotto ogni forma, l’aggregazione, il dialogo e il confronto tra le generazioni, con interventi diretti anche nelle aule scolastiche.

L’iniziativa, che sicuramente valorizzerà l’attività della Gallery Malocello arricchendola di un nuovo percorso tematico, è promossa dall’Assessorato alla Cultura della Città di Varazze, dal Gruppo Artisti Varazzesi e dal Comitato Lanzarotto Malocello Varazze, insieme impegnati nel collaborare alla crescita educativa della comunità, ed offrire il miglior servizio culturale e socioaggregativo anche ai suoi gentili ospiti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.