IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Studenti ambasciatori di cultura e legalità, ecco il progetto di formazione presentato al Priamar foto

Saranno selezionati 40 studenti più meritevoli

Più informazioni su

Savona. “Gli ambasciatori della Cultura della legalità” – Ambiente, salute, lavoro, impresa e sostenibilità: costruire consapevolezza. E’ il titolo dell’incontro che si sta svolgendo presso la Sala Sibilla del Priamar a Savona, alla presenza di diverse autorità e con la partecipazione di alcune centinaia di studenti (provenienti dal Liceo Economico Sociale Della Rovere di Savona, ma anche da Milano, Novara e Ivrea).

studenti ambasciatori legalità

Un progetto formativo innovativo quello proposto questa mattina: il tema della giornata è il Lavoro, “argomento delicato e cruciale per la vita del nostro Paese e il futuro delle giovani generazioni” affermano gli organizzatori.

L’ideatore del progetto, il Prof. Giuseppe Aglialoro, socio fondatore Cirgis e segretario internazionale, come di consueto, coordinerà la prima parte della giornata, affidando tale compito per il laboratorio pomeridiano al Prof. Federico Pergami.

Come negli anni precedenti, il percorso formativo coinvolgerà studenti del secondo biennio di Istituti superiori di Lombardia, Piemonte e Liguria, che si confronteranno con Accademici, Magistrati, Docenti ed esperti del mondo dell’imprenditoria.

studenti ambasciatori legalità

Nella mattinata si alterneranno gli interventi di alcuni degli studenti che partecipano al progetto e degli esperti: Paolo Mascagni, Direttore UOC Medicina Lavoro Ospedale Desio Cristiano Gandini, Dolore pediatrico De Marchi Milano; Cornelio Cau, Comandante del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Savona; Fulvio Manno, già Direttore Generale Aziende Sanitarie Trapani e Ragusa; Mattia Noberasco, Amministratore Delegato Noberasco Spa; Diana Sabetai, Avvocato Milano; Marco Ferrazzoli, Capo Ufficio Stampa Consiglio Nazionale Ricerche; Gianfranco Cicala, Responsabile progetto formativo “formatore–docente”; Chiara Venturi, Sostituto Procuratore Tribunale Savona.

Nel primo pomeriggio i protagonisti saranno i “ragazzi” che avranno modo di approfondire e discutere le tematiche affrontate nel corso della mattinata interloquendo con Marco Ferrazzoli, Capo Ufficio Stampa Consiglio Nazionale Ricerche, Manuela Cantoia, S.P.AEE Università Cattolica, Giuseppe La Mattina, Presidente On. Suprema Corte Cassazione, Vice Presidente Fondazione e con alcuni degli ospiti.

studenti ambasciatori legalità

Il progetto prevede che al termine del percorso degli eventi formativi siano selezionati i 40 studenti più meritevoli (in base alla qualità dei lavori svolti nel corso dell’anno scolastico e dell’esposizione pubblica dell’ultimo incontro) ai quali sarà attribuito il titolo di “Ambasciatore della cultura della legalità”. I premiati avranno il compito di trasmettere quanto appreso ad altri giovani studenti delle scuole medie ed elementari negli anni successivi. Le Scuole aderenti seguiranno i giovani ambasciatori in tale compito di diffusione di valori etici e culturali, riferendo alla Fondazione Cirgis.

Il progetto (sperimentale) quinquennale e nazionale del Cirgis ha ricevuto il patrocinio di istituzioni e realtà quali la Presidenza del Senato, la Presidenza della Camera dei Deputati, l’Unione Industriali della Provincia di Savona, le Università Bicocca e Iulm, la Banca d’Italia, l’Ordine degli Avvocati di Milano, l’Ordine dei Dottori Commercialisti e Esperti contabili di Milano, Extrabanca, la Fondazione Antonino Caponnetto, Transparency International Italia, l’Editore Cacucci, del Rotary Milano Fiera, del Rotary di Savona, dell’Associazione ANCRI, delegazione regionale Lombardia e Rotaract di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.