IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sport, gastronomia, teatro: che spettacolo il fine settimana degli eventi in provincia!

Ad Andora i motori del Rally Val Merula, a Finale i profumi di Agrumare

Provincia. “Quante cose al mondo vuoi fare?”, recitava il testo di un vecchissimo jingle pubblicitario. Noi cosa vogliamo fare in questo fine settimana lo sappiamo benissimo! Basta guardare com’è ampia la “flotta” di eventi che il calendario di venerdì 8 e sabato 9 febbraio schiera in ogni angolo del nostro territorio, come suggerisce anche la nostra e vostra agenda IVG Eventi

Andora è in fermento per il seguitissimo Rally Ronde della Val Merula, che quest’anno compie sei anni e ai cui nastri di partenza si presenterà un’agguerrita “carica” di 101 iscritti. Dal “sapore” del carburante e il “profumo” dell’asfalto ai tradizionali sapori e ai freschi profumi degli agrumi finalesi, che sarà possibile assaggiare e odorare alla manifestazione Agrumare. Se siete, invece, amanti dei profumi e dei colori della natura dovete assolutamente fare quattro passi “fuori porta” a Bardineto e iscrivervi all’avvincentissima Ciaspolata Notturna, che si concluderà con una saporita polentata.

“Sipario” si dirà a Savona: l’istrionico Roberto Carlone, mitico fondatore della Banda Osiris, cambierà “pelle” per ben quattro volte per interpretare altrettanti personaggi nello spettacolo teatrale “Gli occhi di Vivian Maier (I’m a camera)”. Cento percento cultura anche altri due appuntamenti: il primo, in riviera, ad Albenga, dove il cerialese Maurizio Pupi Brancali presenterà la sua nuova “fatica” letteraria “Quello che non è”, il secondo, nell’entroterra, a Cairo Montenotte, dove lo storico locale ed ufficiale di Marina Lino Sgammeglia ci introdurrà alle strategie di guerra e agli aneddoti meno conosciuti del grande ammiraglio valbormidese Ottavio Scarampi.

Tantissimi eventi, dunque, nel fine settimana: continuate a leggere questa guida per conoscere maggiori dettagli su quelli che vi abbiamo fin qui presentato in anteprima.

Ronde della Val Merula

Andora. Sabato 9 e domenica 10 febbraio appuntamento con la sesta edizione del Rally Ronde della Val Merula: al via ben 101 iscritti. “Un numero importante, in crescita rispetto alle ultime edizioni, che ci gratifica del lavoro che ha impegnato tutto lo staff della SportInfinity – ha commentato il presidente Domenico Salati – Non solo quantità ma anche qualità delle vetture, tra cui WRC e addirittura quindici R5. Ora stiamo ultimando gli ultimi dettagli, poi riflettori accesi sugli equipaggi che daranno spettacolo nelle strade del nostro entroterra”.

La gara, che anche quest’anno è la prima della stagione rallystica, è ormai diventata un punto di riferimento nel mondo motoristico. La raccomandazione ai tantissimi appassionati di motori, che ogni anno seguono la Ronde Val Merula, è quella di rispettare sempre le prescrizioni sul percorso per la sicurezza propria e degli equipaggi.

Intensissimo il programma dei vari momenti prima, durante e dopo la gara. Si inizia già venerdì 8 febbraio dalle 19 alle 21 presso l’Hotel Jole in via Marco Polo 16 con le preverifiche sportive per iscritti allo shakedown.

Nel weekend il clou della manifestazione sportiva. Sabato 9 febbraio, ancora presso l’Hotel Jole, alle 7:30 la prima riunione del Collegio dei Commissari Sportivi e dalle 8 alle 12 le verifiche sportive antegara e la distribuzione di road book, targhe e numeri gara. Dalle 8:30 alle 12:30 in via dei Mille le verifiche tecniche antegara.

Dalle 10 alle 13 a Stellanello (via per Villalunga) le ricognizioni con vetture di gara – shakedown e dalle 13 alle 17 le ricognizioni con vetture di serie. Dalle ore 15 di nuovo presso l’Hotel Jole ci sarà la pubblicazione dell’elenco delle vetture ammesse. Dalle 18:30 alle 20 in via dei Mille si terrà infine la cerimonia con ingresso in parco partenza.

Domenica 10 febbraio alle 7:31 è prevista la partenza da via dei Mille delle vetture concorrenti. Alle 16 presso l’Hotel Jole sarà pubblicato l’elenco delle vetture in verifica. L’arrivo delle auto è programmato per le ore 16:21, sempre in via dei Mille, dove, a seguire, si terrà anche la premiazione. Alle 16:40 in via san Lazzaro, presso Nuova Euromotor, si effettueranno le verifiche tecniche postgara. Infine alle 17:20 presso l’Hotel Jole saranno pubblicate le classifiche.

agrumi

Finale Ligure. Torna a Finalpia il 9 e 10 febbraio dalle 10 alle 19 la festa più profumata e golosa dell’inverno. Giunta alla sua terza edizione, Agrumare, manifestazione simbolicamente dedicata al Pernambucco, varietà di arancia che a Finale Ligure ha trovato un microclima ideale per diventare eccellenza, è un appuntamento atteso sia dai residenti che dai turisti. L’evento coinvolge produttori agricoli, aziende artigiane, forni e pasticcerie, botteghe agricole e produttori di specialità gastronomiche, ristoranti e osterie, vivai e guide naturalistiche, tutte a raccontare il territorio e la sua preziosa biodiversità attraverso i profumatissimi agrumi.

Cuore dell’evento sarà l’Orangerie, un vero e proprio giardino di agrumi in città attraverso cui passeggiare per scoprirne tutti i i segreti, condotti da un cicerone d’eccezione: il conte Giorgio Gallesio! Dopo la calorosa accoglienza ricevuta l’anno scorso dai visitatori di AgruMare, il grande botanico ha deciso di tornare a raccontarci i suoi amati “frutti” ai quali oltre 200 anni fa dedicò il celebre “Traitè du Citrus”.

In piazza Oberdan il Bistrot del Pernambucco curato dell’Alberghiero Migliorini servirà a partire dalle 11 e fino alle 17 un menù dolce e salato a tema che vedrà protagonisti l’ormai famosissimo risotto al Pernambucco, il raffinato “brandacujun” al limone, i deliziosi gobeletti alla marmellata di agrumi e la “goduriosa” torta “Colombo” simbolo dolce di AgruMare con il suo connubio di cioccolato e arance pernambucco.

Sempre in piazza Oberdan sotto il tendone “Agrumarium – Agrumi fantastici e dove trovarli” si svolgeranno incontri, interviste, degustazioni a tema, laboratori per grandi e piccini dedicati ed ispirati al meraviglioso mondo degli agrumi. L’area sarà coordinata ed animata da Stefano Pezzini, giornalista, fondatore di Liguriaedintorni.it, e Monica Maroglio, fiduciaria della condotta Slow Food di Albenga, Finale Ligure, Alassio.

Tantissime altre iniziative per grandi e piccini all’interno di Agrumare. Cliccate qui per scoprire il programma completo.

ciaspole ciaspolata

Bardineto. Bardineto Outdoor con il patrocinio del Comune e in collaborazione con il Consorzio Altopiano Bardinetese e la Nuova Pro Loco organizza la Ciaspolata Notturna con Polentata sabato 9 febbraio con partenza alle ore 18:30.

Saranno effettuabili due percorsi: uno di 2 km, l’altro di 4,5 km. Il dislivello è di 310 metri e si arriverà alla Cascina Cormore, dove verrà offerta una cioccolata calda.

È possibile iscriversi presso il Bar Dotto nella stessa giornata dalle ore 18 e il noleggio di ciaspole su prenotazione. L’iscrizione di 10 € comprende una polenta e una bottiglietta d’acqua da consumare al termine della ciaspolata presso il Bar De Nei. Si raccomanda abbigliamento adeguato e obbligatoriamente frontalino oppure torcia.

Savona. “Gli occhi di Vivian Maier (I’m a camera)” è il titolo dello spettacolo multimediale di Roberto Carlone in programma sabato 9 febbraio alle 21 all’Antico Teatro Sacco di Savona per la regia dello stesso Carlone insieme a Caterina Cavallari.

Una storia di tempi sbagliati, un racconto sul binomio fotografia – vita, sulla forza e sul mistero di una donna sola e forte che ha abbracciato il mondo catalogandolo e sull’onestà e l’essenzialità dell’arte. Uno spettacolo che è anche una mostra e una visita guidata nel mondo di Vivian Maier esplorandone soprattutto il lato di umanità, di poesia senza tralasciare domane profonde sull’arte e la fotografia, la gratuità del gesto fotografico e l’attenzione alla realtà del momento unico e prezioso legato allo scatto. Una dichiarazione di amore verso la purezza della grande fotografa.

Roberto Carlone (fondatore della Banda Osiris) racconta per la prima volta in maniera inusuale ed innovativa attraverso una forma che unisce racconto, videomapping, fotografia e musica una storia carica di domande e di mistero attraverso quattro personaggi molto diversi tra loro che accompagnano il racconto interpretato da un solo attore – musicista.

Quattro personaggi in scena. Un edicolante al quale è stato rubato un istante attraverso una fotografia scattata da Vivian Maier si pone delle domande sulla vita della fotografa e sulla sua vita. Chiuso in un’edicola da sempre come suo padre e suo nonno vede il mondo srotolarsi davanti a lui. E racconta dopo essersi documentato le tappe significanti della sua vita… Leggete la trama completa qui

Maurizio Pupi Bracali

Albenga. Nell’ambito della rassegna “Albenga in Libri”, promossa dalla Fondazione Gian Maria Oddi e dall’Unitre Ingauna e curata da Mario Moscardini, Maurizio Pupi Bracali presenta il romanzo giallo “Quello che non è”, pubblicato dalle Edizioni del Delfino Moro.

L’affermato scrittore cerialese presenta così un nuovo caso del suo Ispettore Calcagno, impegnato nella ricerca di una persona misteriosamente scomparsa, una femme fatale più simile ad un cartone animato che ad una donna. Ambientato nel circondario albenganese, il romanzo alterna momenti di drammatica tensione ed altri di spensierato umorismo sino all’immancabile soluzione dell’intricato caso. Una storia avvincente dove niente è come sembra e dove il mistero viene svelato pagina dopo pagina, secondo la migliore tradizione giallista.

La presentazione si terrà sabato 9 febbraio alle ore 17 nella Sala delle Conferenze al terzo piano di Palazzo Oddo in via Roma 58 con la partecipazione dell’autore e il coordinamento di Alfredo Sgarlato. Seguirà un rinfresco offerto dalla Fondazione Oddi.

Ammiraglio Ottavio Scarampi ritratto in marmo

Cairo Montenotte. Nel contesto degli appuntamenti all’Accademia Bormioli di Cairo Montenotte in via Buffa 15 sabato 9 febbraio alle ore 17:30 si terrà un incontro centrato su “Un insigne ammiraglio cairese e cavaliere di Malta di un tempo”.

Sarà Lino Sgammeglia, grande appassionato di storia locale e già in Marina quale primo ufficiale di macchina, ad illustrare la figura dell’importante quanto finora sconosciuto cairese del Settecento Ottavio Scarampi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.