IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie C, tra Piacenza e Albissola finisce come all’andata: 1 a 1 risultati

Ceramisti in vantaggio grazie ad un'autorete; poco dopo risponde Ferrari su rigore

Albissola Marina. Ritemprata dal successo sull’Arzachena, l’Albissola era chiamata ad una difficile trasferta, sul campo del Piacenza, compagine che lotta per le posizioni di vertice. All’andata finì 1 a 1; gli emiliani, dopo un pessimo finale di anno, nel 2019 sono ripartiti con 6 punti in quattro giornate. I Ceramisti, che al momento del fischio d’inizio facevano parte del gruppone delle terzultime, dovevano provare a dare continuità alla vittoria di sette giorni prima, giunta dopo tre sconfitte di fila.

La partita è nuovamente terminata con il risultato di 1 a 1, punteggio frutto di un botta e risposta intorno alla mezz’ora del primo tempo. I biancazzurri hanno giocato una buona gara, solidi ed ordinati, correndo nel complesso pochi rischi.

La cronaca. Arnaldo Franzini manda in campo un 4-3-3 con Fumagalli; Corsinelli, Pergreffi, Bertoncini, Barlocco; Della Latta, Marotta, Corradi; Sestu, Ferrari, Terrani.

A disposizione ci sono Calore, Ghezzi, Sylla, Cauz, Silva, Porcari, Bachini, Di Molfetta, Perez.

Claudio Bellucci schiera un 4-3-3 con Piccardo; Calcagno, Gargiulo, Oliana, Oprut; Oukhadda, Damonte, Raja; Martignago, Cais, Cisco.

Le riserve sono Bambino, Albertoni, Mahrous, Moretti, Balestrero, Gulli, Russo, Bezziccheri, Sibilia, Durante, Bartulovic, Nossa.

Arbitra Mario Cascone della sezione di Nocera Inferiore, assistito da Luca Valletta (Napoli) ed Andrea Zaninetti (Voghera). I padroni di casa sono in tenuta rossa; gli  ospiti in completo blu. Si gioca davanti a 1.950 spettatori.

I locali battono il calcio d’inizio. L’Albissola prova subito a farsi avanti con coraggio: prima Corsinelli è costretto ad una chiusura su Martignago; poi, su cross di Raja, Gargiulo colpisce di testa e manda a lato.

Al 7° Raja ferma un contropiede dei padroni di casa e viene ammonito. All’8° Barlocco entra in area e prova il tiro: la difesa albissolese respinge.

Il Piacenza prova a fare il gioco ma la squadra di mister Bellucci difende con ordine ed allontana sia i cross che i tentativo di incursione degli avanti locali.

Al 20° cross di Marotta, in area Pergreffi cerca la conclusione in acrobazia ma non colpisce la sfera. I due portieri restano inoperosi: solamente ordinaria amministrazione.

Al 27° punizione dal limite per i locali: nulla di fatto.

Al 29° l’Albissola sblocca il risultato: traversone di Cisco e in area Corsinelli, nel tentativo di anticipare Cais, devia il pallone nella propria porta.

Il vantaggio dei Ceramisti dura quattro minuti. Terrani viene atterrato in area da Oprut: calcio di rigore e ammonizione. Sul dischetto va Ferrari che spiazza Piccardo: 1 a 1.

Al 38° Piacenza insidioso: dalla destra Terrani effettua un cross basso, la palla scorre pericolosamente in area ma nessuno dei suoi compagni riesce a colpire.

Al 40° Corsinelli mette in mezzo dalla destra, Piccardo esce e respingendo colpisce un compagno: palla in angolo.

Al 43° Fumagalli rinvia malamente, Raja ruba palla alla difesa locale e conclude a rete ma l’estremo difensore locale blocca la sfera.

Al 44° Cisco calcia a rete con potenza da ottima posizione: gran parata di Fumagalli.

Al 45° destro ad incrociare di Terrani, Piccardo in tuffo devia sul palo. Un grossissimo rischio per l’Albissola, che può rifiatare: si va al riposo sul risultato di 1 a 1.

Inizia il secondo tempo e alla prima azione gli emiliani si rendono pericolosi: angolo calciato da Corradi, sfiora Ferrari, palla a Pergreffi che sbaglia il tiro e manda a lato.

All’8° un tiro cross di Terrani trova pronto Piccardo che sventa in uscita.

L’Albissola cerca di allentare la pressione dei locali. All’11° Oukhadda arriva alla conclusione: Fumagalli respinge in angolo.

Al 14° Bellucci inserisce Moretti al posto di Raja. La partita vive fasi di stanca e al 18° c’è un cambio anche tra i locali: Perez per Corradi, il Piacenza assume un assetto più offensivo.

Al 28° Ceramisti in attacco: colpo di testa di Cais, parata di Fumagalli, palla rimessa in mezzo e Barlocco si rifugia in angolo.

Al 23° Ferrari resiste ad una trattenuta e va alla conclusione dal limite: facile la presa per Piccardo.

Al 27° Franzini cambia altri due giocatori: escono Sestu e Barlocco, entrano Cauz e Di Molfetta.

Al 28° viene ammonito Della Latta. Al 35° grossa occasione per il Piacenza: assist di Perez per Pergreffi che da ottima posizione calcia al volo, alto.

Al 36° Calcagno ferma con le mani un pallone che Terrani gli aveva portato via: ammonito.

Al 37° i locali esauriscono i cambi: entrano Porcari al posto di Della Latta e Sylla al posto di Ferrari.

Al 37° nella zona di centrocampo Oukhadda entra duramente su Porcari: espulso. Albissola in dieci contro undici.

Bellucci prova a guadagnare un po’ di tempo con un cambio: dentro Bezziccheri per Cisco.

Al 43° è Corsinelli a vedersi mostrare un cartellino giallo.

L’arbitro concede quattro minuti di recupero. Al 47° è ancora Corsinelli a fermare un contropiede dell’Albissola: il direttore di gara gli risparmia il secondo giallo, tra le proteste dei biancazzurri. Al 48° entra Gulli al posto di Martignago.

In classifica l’Albissola si isola in quindicesima posizione. Mercoledì 13 febbraio alle ore 18,30 sarà ospite della Pistoiese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.