IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ristorante e biblioteca nell’ex Alborada di Celle, pronto il bando di gara per la gestione del locale

L'ex discoteca pronta a tornare a nuova vita

Celle Ligure. E’ stasto pubblicato oggi, sul sito della Centrale Unica di Committenza della Regione Liguria, il bando per l’affidamento della gestione del locale situato al pianterreno dell’ex Alborada di Celle Ligure. Lo stesso bando sarà poi pubblicato sul sito istituzionale e sulla pagina Facebook del Comune.

Il progetto di restyling varato a gennaio dello scorso anno dall’amministrazione comunale prevede al pianterreno, sulla passeggiata, la realizzazione di un bar-ristorante (da affidare a terzi) e al primo piano (a livello della strada) la nuova sede della biblioteca comunale ora situata nei pressi della sede della Olmo.

“Questo – spiega il sindaco Renato Zunino – è un ulteriore passo avanti per la riqualificazione dell’intero edificio, al cui primo piano verrà collocata la nuova biblioteca comunale. Credo che sia un progetto credibile e che finalmente si vada verso la valorizzazione di questo immobile”.

La durata dell’appalto è di sei anni, rinnovabile per altri sei. Il bando tiene conto dell’offerta economica (per il 30 per cento del punteggio) e del progetto culturale e degli arredi che i concorrenti proporranno (per il 70 per cento del punteggio). Per quanto riguarda la parte economica, la base d’asta parte da un canone mensile di mille euro; è previsto uno “sconto” sull’affitto sino a 50 mila euro nel caso il gestore voglia fari carico dei lavori di messa in sicurezza e adeguamento igienico sanitario. Il bando prevede, in ultimo, l’obbligo di apertura negli orari di apertura della biblioteca ed il divieto di produrre musica nelle due giornate di apertura serale della biblioteca, cioè martedì e giovedì.

Lo stabile dell’ex Alborada ha ospitato per anni una discoteca. Dopo il passo indietro dell’ultimo gestore varesino (che ha lasciato un sospeso con il Comune di 80 mila euro), l’edificio è rimasto a lungo tempo inutilizzato. Ora, però, le cose stanno per cambiare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.