IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rari Nantes Savona mai doma: 4 a 0 nel quarto tempo e il Quinto è raggiunto risultati

Nell'ultima frazione i padroni di casa ci credono e agganciano un insperato pareggio

Savona. Sette giorni dopo l’impresa nella vasca di Siracusa, la Rari Nantes Savona torna a giocare nella piscina di casa. Il calendario presenta il derby con il Genova Quinto; una partita che all’andata vide prevalere la squadra condotta da Angelini per 8 a 7.

La cronaca. Si gioca davanti a circa trecento spettatori con buona presenza ospite con tanto di bandiere e uno striscione “Genova è con voi”.

Il primo tentativo è di Lindhout, sulla traversa. Dopo 1’48” Mugnaini si inventa una palombella che sorprende Soro: 0 a 1. Poco più tardi un doppio palo ferma il tiro di Gitto.

Ettore Novara nel ruolo di centroboa viene neutralizzato dalla difesa genovese e la Rari non riesce a rendersi pericolosa. Il primo time-out di Angelini ha l’effetto sperato: palla da Vuskovic a Ricci che da posizione cinque insacca l’1 a 1. Anche la pausa chiesta da Luccianti va a buon fine: Boero fredda Soro per il nuovo vantaggio ospite. Sull’azione successiva, a 52″ dalla pausa, va a segno Brambilla.

Secondo tempo. Colombo prova a sua volta una palombella: fuori misura. La Rari difende con aggressività ed è la traversa a negare il gol a Patchaliev, impreciso sul tap in ravvicinato.

Fallo grave di Vuskovic, time-out ospite. Chiude l’azione il mancino Amelio che infila la palla tra palo e portiere. Bianco serve Ettore Novara che si gira bene al centro ma Pellegrini è reattivo. Impietoso Vavic da posizione uno: 5 a 1 per il Quinto.

Secondo time-out della Rari e seconda rete: la segna Piombo, riaccendendo il pubblico che con un “Savona Savona” replica al tifo ospite. Ma Brambilla ristabilisce immediatamente le distanze. A 41″ Piombo serve nello spazio al centro Bertino che è lesto a girare in rete: 3 a 6. Risultato di metà gara.

Nel terzo tempo dopo 1’10” un tiro di Bittarello da posizione centrale inganna Soro. La partita vive fasi tese e confuse, tutt’altro che brillanti. I due time-out non sortiscono effetti. Pellegrini si oppone a Patchaliev, il palo ferma Bittarello. Il punteggio resta inchiodato sul 3-7.

Nella prima azione del quarto tempo ci prova Milakovic ma non è giornata: parato. A 6’12” fallo di Boero su Ettore Novara: rigore, Milakovic non sbaglia. Poco dopo il numero 8 savonese sfodera una potente conclusione che fa secco Pellegrini per il meno 2. La Rari le prova tutte per rientrare e attacca con foga e determinazione. Il Quinto stringe i denti ma a 1’52” Milakovic lo perfora ancora.

A 1’10” va nel pozzetto Bielik: time-out di Angelini. A 50″ dalla fine Piombo si prende l’incombenza del tiro e non sbaglia: 7 pari. All’ultimo secondo Bianco ha in mano il pallone della vittoria ma manda alto. Ma per la Rari va bene così: un pareggio che fa classifica e morale.

In classifica i biancorossi si portano a più 5 su Catania e Bogliasco. Sabato 23 febbraio alle ore 18 sarà Bogliasco contro Savona.

Il tabellino:
Carige Rari Nantes Savona – Iren Genova Quinto 7-7
(Parziali: 1-3, 2-3, 0-1, 4-0)
Carige Rari Nantes Savona: Soro, A. Patchaliev, Caldieri, Vuskovic, L. Bianco, Bertino 1, Piombo 2, K. Milakovic 3, Ricci 1, G. Novara, E. Novara, J. Colombo, Missiroli. All. Alberto Angelini
Iren Genova Quinto: Pellegrini, Paunovic, Vavic 1, Mugnaini 1, Brambilla 2, Lindhout, Gavazzi, Bielik, Boero 1, Bittarello 1, Gitto, Amelio 1, Pellerano. All. Gabriele Luccianti
Arbitri: Alessandro Severo (Roma) e Daniele Bianco (Rapallo). Delegato Fin: Carlo Salino (Albisola Superiore).
Note. Usciti per limite di falli Boero a 6’12” dalla fine del quarto tempo, Vuskovic a 3’05” dalla fine del quarto tempo. A 2’46” dalla fine del secondo tempo è stato ammonito per proteste Luccianti. Superiorità numeriche: Savona 4 su 10 più 1 rigore segnato, Quinto 3 su 7.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.