IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - L'Angolo dei Curiosi

Questa NON è una storia d’amore

"L'Angolo dei Curiosi" è la rubrica per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere: ogni giovedì con Daria Croce e Giulia Grenno

Più informazioni su

Cari curiosi,
Oggi è il quattordici febbraio e si festeggia l’amore. Facciamocene una ragione.
Le correnti di pensiero spopolano a riguardo come in qualsiasi ricorrenza che impone un festeggiamento.
Io vorrei raccontarvi una storia che quest’anno compie dieci anni e che si intitotla (500) giorni insieme, (500) Days of Summer nella sua versione originale.
I protagonisti sono Tom Hansen e Sole (Summer) Finn, meravigliosamente interpretati rispettivamente da Joseph Gordon-Levitt e Zooey Deschanel.

“Questa è la storia di lui e di una lei. Ma vale la pena chiarirlo subito: non è una storia d’amore”: questa la premessa del narratore che avverte gli spettatori.
Tom e Sole diventano colleghi e lui ha uno di quei classici colpi di fulmine che ti travolgono lasciandoti senza fiato e lei, ovviamente, non vuole essere ingabbiata in qualche stereotipo di relazione, la mette a disagio essere di qualcuno e, così, gli propone di essere amici.
Tom accetta perchè, diciamocelo, ci siamo passati tutti e abbiamo sempre accettato qualunque compromesso per elemosinare anche solo un briciolo di attenzione.
E così iniziano una relazione dove si condividono i sogni, si trascorrono i pomeriggi all’Ikea e ci si risveglia insieme.
Poi, ad un certo punto, qualcosa di incrina.
Perchè?
Perché non si è stati chiari.
Perché si cercano cose diverse.
Le strade si dividono e l’assenza viene sostituita dalla vodka.
Inutile dire che Tom e Sole si incontreranno di nuovo e lei è in procinto di sposarsi. Con un tizio incontrato per caso e che Tom andrà a prendere un caffè con Luna.

Questo film è stato presentato dieci anni fa al Sundance Film Festival ed è diventato un cult.
Come?
Grazie ad una fortissima alchimia tra i due protagonisti.
Grazie ad una colonna sonora pazzesca fatta con brani come There is a light that never goes out e Please let me get what I want degli Smiths, Here comes your man dei Pixies: una nota tra tutte va al momento in cui, sulle note di You Make My Dreams di Hall & Oates, Tom vive quell’estasi che ci regala l’innamoramento.

(500) giorni insieme è un film meraviglioso perché non ci fa scoprire niente di nuovo, racconta quello che tutti noi, almeno una volta nella vita, abbiamo vissuto.
Guardando indietro, chissà quanti compromessi abbiamo accettato, quanto nervoso e quante attese di chiamate e messaggi che non sono mai arrivati e che non hanno mai risposto alle nostre aspettative.
Eppure ogni persona che abbiamo incontrato ci ha permesso di conoscere qualcosa in più su noi stessi. E forse non è stato tutto inutile.

Vi lascio con uno dei momenti che più mi piace del film: https://www.youtube.com/watch?v=t2VGpqq2-I8

Buona visione…. E buon San Valentino!

Crediti immagine.

“L’Angolo dei Curiosi” è la rubrica di IVG a cura di Daria Croce e Giulia Grenno per chi è desideroso di vedere, ascoltare, conoscere, ritrovarsi o dissentire. A Daria e Giulia piacciono il profumo dei libri, il rumore della puntina che tocca il vinile, il buio in sala quando sta per iniziare un film, l’odore delle cartolerie, il ticchettio della macchina da scrivere, i ritratti in bianco e nero, le prospettive diverse, fermarsi col naso all’insù.
Se ti piace almeno una di queste cose, prenditi una pausa insieme a noi
: clicca qui per leggere tutti gli articoli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.