IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra Ligure, motociclette e sport per la riabilitazione dei pazienti dell’Unità Spinale

Il direttore Massone incontra le associazioni Diversamente Disabili Onlus e la Krav Maga Parabellum di Loano

Pietra Ligure. Questa mattina presso l’Unità Spinale Unipolare dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure si è svolto un incontro preliminare tra le associazioni Diversamente Disabili Onlus, la Krav Maga Parabellum di Loano e il direttore della struttura Antonino Massone.

L’obiettivo era “creare e verificare una possibile sinergia tra le parti, per proporre ai degenti della struttura incontri formativi, informativi e attività da svolgere fuori dal perimetro ospedaliero. La Onlus Di.Di.Diversamente Disabili si occupa di (ri)avvicinare al mondo delle due ruote quei ragazzi che per difficoltà burocratiche, logistiche e psicologiche non hanno avuto la possibilità di farlo: organizzano incontri nei centri di riabilitazione per creare in filo diretto con chi sta affrontando un momento difficile e di cambiamento della propria vita, così da potersi confrontare con chi ha vissuto esperienze simili e ne è uscito fortificato, con un grande stimolo per affrontare le fasi più delicate del percorso riabilitativo. I possibili incontri saranno anche l’occasione per fornire tutte le informazioni a chi volesse (ri)avvicinarsi al mondo delle due ruote, per passione o per semplice utilità, dimostrando che anche con una disabilità importante è possibile andare in moto”.

La Kmp e il Team Di.Di. già da alcuni anni collaborano nella promozione della sicurezza stradale e nella prevenzione del consumo di sostanze psicoattive nel mondo adolescenziale della nostra provincia. In passato queste tre realtà avevano già aderito ad un evento ideato e organizzato dalla stessa Kmp e svoltosi il 1 aprile 2017 a Marina di Loano e dal titolo “Fai il pieno di motori non di alcol”. La manifestazione ha visto la partecipazione di piloti e Team provenienti da varie discipline del motociclismo nazionale e internazionale come l’Italtrans Racing Team, impegnato nel motomondiale nella classe Moto2.

Il Team Di.Di. era rappresentato dall’istruttore e pilota Ventimigliese Daniele Barbero, primo diversamente abile a partecipare alla prestigiosa 24H di Le Mans. Per la Kmp, il presidente e co-fondatore Davide Carosa, infermiere presso il Sert dell’Asl2 Savonese: “Ringraziamo il dottor Antonino Massone per il prezioso tempo che ci ha dedicato e il dottor Riccardo Padolecchia direttore della struttura complessa di neuroradiologia diagnostica e interventistica per aver contribuito alla realizzazione di questo incontro ricognitivo”, hanno detto i responsabili della Di.Di Onlus e della Kmp.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.