IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mareggiata, ecco i finanziamenti per i comuni savonesi a difesa della costa foto

Assegnate risorse a Savona, Spotorno, Borgio Verezzi e Ceriale

Savona. Per la passeggiata savonese a Zinola 145 mila euro, per il litorale di Borgio Verezzi all’altezza dei bagni “La Bussola” 42 mila euro, 40 mila euro al comune di Ceriale per la scogliere in località Torelli e infine altri 90 mila euro per Spotorno destinati ai moli Sirio e Sant’Antonio, entrambi gravemente danneggiati.

Questi i finanziamenti per interventi urgenti stanziati dalla Regione Liguria in seguito alla violenta mareggiata della fine di ottobre 2018, con la costa savonese flagellata dalle onde.

I fondi sono stati ripartiti oggi, con decreto del commissario per l’emergenza e presidente di Regione Liguria Giovanni Toti: in tutto sono otto i milioni di euro stanziati nella Legge di Stabilità del Governo per le opere di difesa a mare che sono state gravemente danneggiate o divelte dalla violenta mareggiata che ha colpito la Liguria nell’ottobre scorso.

Sono trenta gli interventi previsti in tutta la Liguria e ritenuti prioritari per la difesa della costa ligure. Nella maggior parte dei casi si tratta di opere di ripristino, progettazione e potenziamento di dighe, moli e scogliere.

La scelta è stata fatta sulla base di una graduatoria della Protezione civile regionale ed è stata supportata da un accordo tra Governo e Regione Liguria che ha portato all’eliminazione delle accise sulla benzina a favore dei territori colpiti. Lo stesso importo che la Regione avrebbe ottenuto dalle accise e che il Governo ha “restituito” sotto forma di interventi per il territorio.

“I fondi che abbiamo ottenuto – dichiara il presidente di Regione Liguria e commissario per l’emergenza Giovanni Toti – sono risorse importanti per la difesa delle nostre coste che rappresentano un tassello fondamentale per il nostro territorio. Siamo consci che questi finanziamenti coprono solo una parte delle necessità ma quando arriveranno gli altri fondi li ripartiremo senza lasciare indietro nessuno”.

Gli 8 milioni ripartiti oggi si aggiungono a quelli già stanziati dalla Protezione civile nazionale (6,5 mln) per le somme urgenze e ai 1,5 milioni di risorse stanziate da Regione Liguria per Portofino.

“Si tratta di un segnale importante – continua l’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – che arriva a pochi mesi dall’evento e risponde alle richieste dei territori che chiedevano interventi di difesa delle coste, realizzati entro la primavera”.

Soddisfazione da parte della Lega: “Dalle parole ai fatti. Oggi sono stati resi noti i riparti dei primi fondi (8 milioni di euro) destinati per gli interventi urgenti di ripristino delle infrastrutture pubbliche e opere di difesa a mare, che sono state gravemente danneggiate o divelte a seguito delle violentissime mareggiate che hanno colpito la costa della Liguria il 29 e il 30 ottobre scorso”.

“Ringraziamo il Governo e in particolare il viceministro Edoardo Rixi, che si è sempre impegnato in modo proficuo per il nostro territorio” affermano Franco Senarega, Alessandro Puggioni e Vittorio Mazza, oltre ad Alessandro Piana, presidente dell’Assemblea Legislativa della Liguria e consigliere regionale Lega Nord Liguria-Salvini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.