IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maltrattamenti alla nonna 77enne, arrestato a Boissano dai carabinieri

I militari di Albenga hanno messo in atto un servizio ad alto impatto contro lo spaccio: 13 persone denunciate

Più informazioni su

Albenga. Ieri sera, nell’ambito di un servizio “ad alto impatto” contro lo spaccio ed il consumo di sostanze stupefacenti, 10 pattuglie dei carabinieri hanno costituito un massiccio dispositivo di controllo della città di Albenga. Numerose le persone fermate e perquisite sul posto.

Presidiate in particolare piazza Bolla, i Giardini “Paolo VI”, i giardini di Piazza Berlinguer, Piazza Tortora e tutta la zona del “Trincheri”, Piazza Europa e naturalmente Piazza del Popolo. I controlli sono stati estesi anche a tutti gli edifici in stato di abbandono notoriamente ricettacolo di delinquenza e degrado.

Nella maglia dei controlli sono finite in totale 14 persone, con un arresto e 13 denunce. In manette è finito un cittadino di Torino, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dall’Autorità Giudiziaria torinese per ripetuti maltrattamenti in famiglia ai danni della nonna 77enne. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia ingauna sono andati ieri sera a prelevarlo nella sua abitazione di Boissano.

Tredici invece, come detto, i denunciati. Si tratta di un marocchino di 32 anni e un tunisino di 26, sorpresi rispettivamente in piazza del Popolo e in via Genova benché fossero sottoposti a divieto di dimora nella provincia di Savona; altri due marocchini (di 30 e 28 anni) insieme a due italiani (uno residente a Loano e l’altra a Pietra Ligure), tutti pregiudicati, bivaccavano in diversi giardini pubblici nonostante fossero sottoposti invece alla misura di prevenzione del divieto di dimora nel comune di Albenga imposta dal Questore di Savona.

Due ragazze italiane pregiudicate sono state fermate ad un posto di blocco a bordo di un’autovettura risultata rubata ad un cittadino di Busalla (GE) lo scorso 27 gennaio; entrambe perquisite, sono state trovate in possesso di coltelli a serramanico. Un albenganese di 36 anni è stato fermato mentre era al volante in stato di ebbrezza; un marocchino di 37 anni, identificato in Piazza Bolla con alcuni grammi di hashish, risultava espulso dal territorio italiano; un rumeno di 23 anni è stato sorpreso a bivaccare all’intero dei palazzi in disuso di via Rita Levi Montalcini; infine un finalese di 32 anni, pregiudicato, non si trovava in casa nonostante fosse sottoposto a sorveglianza speciale e avesse quindi l’obbligo di pernottare presso il proprio domicilio.

“L’attività di controllo sistematico del territorio ed il contrasto ai fenomeni di degrado urbano – fanno sapere i carabinieri di Albenga nella nota – resterà costante con il supporto di unità specializzate e l’impiego di personale in borghese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.