IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Loa legge a scuola al Falcone”, gli studenti incontrano Alessandro Q. Ferrari foto

All'incontro con l'autore prenderanno parte gli studenti delle classi terze dell'indirizzo “Grafici”

Più informazioni su

Loano. Proseguono le attività del progetto “Loa legge a scuola al Falcone”, iniziativa interamente dedicata alla lettura organizzata dall’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano in collaborazione con Monica Maggi di “ATuttoTondo” ed il Mondadori Bookstore di Loano in programma presso l’istituto secondario “Giovanni Falcone” di Loano.

Il laboratorio rientra nell’ambito della versione scolastica di “LOA Legge in Ogni Angolo”, progetto che vede coinvolge alunni delle scuole di ogni ordine e grado (la scuola primaria Valerga-Milanesi; l’istituto secondario di primo grado Mazzini-Ramella; l’istituto Falcone) in una logica di continuità e creazione di lettori “perenni” in grado di dare vita ad un proprio gusto personale e un proprio spazio di lettura come pratica di “allenamento culturale”. Il progetto prevede, tra le varie iniziative, presentazioni di libri, lavoro in rete sul territorio, formazione per insegnati, laboratori per formare un “team di ragazzi facilitatori della lettura”, eventi di lettura pubblici.

Per le scuole superiori, l’obiettivo è orientare al “gusto” della lettura come esperienza quotidiana e piacevole; accompagnare alla consapevolezza del concetto di lettura come mezzo di informazione e formazione e di interpretazione e comunicazione della realtà; formare facilitatori della lettura e lettori ad alta voce. Il progetto organizzato dall’istituto Falcone si svolge nell’ambito del “Patto della Lettura” varato dal Comune di Loano e prevede diverse iniziative.

Mercoledì 6 febbraio alle 10 nell’aula magna dell’istituto si terrà la presentazione del libro “Le ragazze non hanno paura” di Alessandro Q. Ferrari (De Agostini). All’incontro con l’autore prenderanno parte gli studenti delle classi terze dell’indirizzo “Grafici”.
Mario Brivio, tredici anni e nessun amico, è la vittima preferita dei bulli della scuola. Così sua madre lo manda in vacanza in un paesino di montagna del Nord Italia. Per farsi amici, dice. Qui Mario incontra Tata, una quattordicenne bellissima e spietata di cui si innamora. Mario si lascia trascinare dal suo carisma e insieme ad altre due ragazze, Laura e Jo, sono una vera squadra. Fino alla notte della tragedia. La notte in cui Laura, durante una fuga e uno scontro tra bande, cade in un burrone. La sua scomparsa separa i ragazzi irrimediabilmente. Le vacanze fi niscono e Mario è costretto a dire addio a Tata. Tre mesi dopo però l’incubo si riaccende perché Mario riceve una lettera. È di Laura, ma Laura è morta: è una lettera dall’inferno. Anche Tata e Jo sembrano aver ricevuto la stessa lettera. I tre ragazzi tornano così insieme nel bosco dove mesi prima è fi nita la loro estate, ma invece di risolvere il mistero, Mario scopre un segreto che non avrebbe mai potuto immaginare.

Alessandro Q. Ferrari è uno sceneggiatore di fumetti, cartoni animati e serie tv. Nel 2016 la sua graphic novel “Star Wars The original Trilogy” è stata un bestseller mondiale, nella top ten del New York Times. Dal 2006 Alessandro collabora con De Agostini, The Walt Disney Company, Lucasfilm, Rainbow, Rai, Luxvide, Zodiak, Rizzoli/Lizard. “Le ragazze non hanno paura” è il suo straordinario romanzo d’esordio. Sempre mercoledì 6 febbraio alle 14.30 Alessandro Q. Ferrari sarà protagonista di un workshop dal titolo “Libro, fumetto, film… dal libro all’immagine al segno per grafici” e riservato ancora alle terze “Grafici”.
Ufficio Stampa Comune di Loano

Ogni medium ha le proprie regole, la propria grammatica e il proprio modo unico di trasmettere un significato. Una scena descritta in un libro difficilmente può essere adattata così com’è in un fumetto o in un film. Con l’aiuto dell’autore si adatterà una scena tratta dal libro Le ragazze non hanno paura, in una tavola a fumetti e poi nella scena ipotetica di un film, cambiandola perchè possa essere efficace e colpire il lettore/spettatore in un modo nuovo.

Durante l’incontro studenti ed insegnanti lavoreranno alla creazione di un manifesto contro il cyberbullismo. Nel corso delle settimane successive gli studenti parteciperanno a “Tutti i segreti dello scrittore, quando le storie ci incontrano, serie di incontri con gli autori e presentazioni di libri presso il Mondadori Bookstore di Loano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.