IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Laigueglia sinonimo di ambiente e mare pulito: salto nel futuro con il nuovo sistema Muds fotogallery

Sasso: “Ottimizza il trattamento e consente di evitare i pericoli di inquinanti organici verso le zone balneari”

Laigueglia. Dopo aver inaugurato l’impianto di trattamento primario nel 2017 e dopo aver ultimato la posa di circa 200 metri lineari di scarico emergenziali nel mese di marzo 2018, a Laigueglia sarà posizionato il sistema Muds.

Laigueglia sinonimo di ambiente e mare pulito: salto nel futuro con il nuovo sistema di depurazione Muds

Questo innovativo sistema di depurazione (brevettato da Muds srl spin-off universitaria) ottimizza in modo economico la qualità del trattamento dei liquami. E’ un sistema evoluto che consente di evitare i pericoli di  inquinanti organici verso le zone balneari. Muds favorisce una rapida riconversione della sostanza organica in bio-massa vivente che è il sistema nutritivo della fauna marina: un ottimo sistema per migliorare la qualità dell’ambiente marino nello specchio d’acqua antistante un dei Borghi più belli d’Italia.

“Dopo aver eseguito un importante intervento sul ripopolamento ittico prospiciente Laigueglia ora avremo un altro importante tassello per la vita nel mare. Infatti questa mattina, – ha dichiarato il sindaco Roberto Sasso del Verme, – al porto di Alassio i moduli del sistema Muds sono stati caricati sulla chiatta che li traghetterà a Laigueglia per la posa in opera”.

“Entro pochi giorni il sistema sarà attivato e finalmente il Borgo Ligure avrà un nuovo ed innovativo sistema in grado di migliorare notevolmente la qualità degli scarichi fognari oltre i livelli previsti dalla norma. Dopo il termine dei lavori inizieranno una serie di monitoraggi e verifiche per accompagnare la fase di esercizio del sistema; tutto questo avverrà in coordinamento tra il Comune di Laigueglia, l’Università di Genova e l’azienda che ha realizzato i moduli”, ha concluso il primo cittadino.

“Nasce un nuovo modo di creare connessione tra il mondo della pubblica amministrazione e quello dell’ambiente, infatti non ci accontentiamo più di rispettare i limiti imposti dalla legge, ma puntiamo a migliorare la qualità dell’ambiente in cui viviamo, ha aggiunto l’assessore all’Ambiente Fulvio Ricci.

“Già dall’anno in corso infatti avvieremo una serie di iniziative di carattere culturale per far conoscere un nuovo modo di intendere la parola ambiente. Stiamo già lavorando con i ragazzi delle scuole medie per redigere un nuovo documento di politica ambientale e avvieremo una serie di attività legate al mondo del mare sia rivolte verso i giovani che verso i turisti ed i nostri cittadini. Con l’Università infatti avvieremo un sistema di monitoraggio i cui risultati saranno resi disponibili anche tramite i biologi marini di InfoRmare che ha sede a Laigueglia che già sono nostri partner per la divulgazione scientifica”, ha concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.