IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Infortuni alla Finale Ambiente, sindaco e Cda contro il consigliere Simonetti: “Dati sbagliati e lontani dalla realtà”

Il primo cittadino e i vertici della partecipata finalese ribattono alle accuse del consigliere di minoranza: "Riferimenti errati ad uso strumentale"

Finale Ligure. “L’estrapolazione effettuata dal consigliere comunale Simona Simonetti sui dati grezzi forniti dopo il suo ennesimo accesso agli atti è come sempre per lei strumentale e tende a rappresentare una situazione che non corrisponde mai alla realtà. Il numero di infortuni non deve essere letto come dato assoluto, ma deve essere correttamente correlato al numero di ore lavorate nell’anno”. Così il sindaco di Finale Ligure Ugo Frscherelli e il Cda della Finale Ambiente ribattono alle accuse del consigliere comunale di minoranza Simona Simonetti.

“E infatti non vi è alcun incremento dell’incidenza infortuni negli ultimi anni, l’indice è infatti rimasto invariato attestandosi a 0,4 infortuni ogni 10.000 ore lavorate nel comparto dell’Igiene Urbana nel passaggio dal 2017 al 2018. Si è invece addirittura ridotto del 33% nel passaggio tra il 2016 ed il 2017 (0,6 infortuni ogni 10.000 ore lavorate nel 2016). Ciò pur in presenza di un netto incremento delle attività correlate alla movimentazione manuale dei carichi, tipiche dei servizi di raccolta differenziata porta a porta spinta come quello adottato in gran parte del territorio comunale. Il contesto nazionale registra un incremento di infortuni, nel passaggio dal sistema di raccolta stradale al sistema di raccolta differenziata portata porta spinto, mentre nella Finale Ambiente il dato rimane invariato” afferma sindaco e Cda.

“Il consigliere comunale commenta volutamente dati non omogenei al fine di trarre conclusioni errate atte solo a screditare chi lavora con serietà e professionalità. Il Consiglio di Amministrazione della Finale Ambiente ed il sindaco sono sempre stati disponibili ad affrontare con chiunque lo chieda dubbi ed argomenti di interesse pubblico. Ma qui è la volontà di fare colpi di scena al buio a guidare le azioni del consigliere”.

“Il numero di ore lavorate nel comparto Igiene Urbana è un variato nel tempo e, fatto ancora più importante, il metodo attraverso il quale il servizio di raccolta differenziata è reso alla cittadinanza è andato verso un notevole incremento della movimentazione manuale dei carichi. Nonostante ciò l’incidenza infortuni sul numero ore è nettamente diminuito nel passaggio dal 2016 al 2017 ed è rimasto invariato nel 2018”.

“L’indice di raccolta differenziata raggiunto, invece è aumentato e tutto questo nel rispetto dell’ambiente e della sicurezza dei lavoratori” concludono Frascherelli e i veritci della Finale Ambiente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.