IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata di sensibilizzazione all’uso consapevole e sicuro della rete: ad Albenga due giornate dedicate al tema foto

La due giorni formativa, dal titolo “Opportunità e rischi della Rete”, è andata in scena il 4 e 5 febbraio 2019

Albenga. In occasione della Giornata internazionale di sensibilizzazione all’uso consapevole e sicuro della rete (Safer Internet Day 2019), le giornate del 4 e 5 febbraio 2019, presso l’Istituto Comprensivo Albenga 1 e l’Istituto Comprensivo di Ceriale, sono state dedicate alla formazione di ragazzi e genitori a partire dalla quarta primaria arrivando alla terza media. Il tema di quest’anno era “Opportunità e rischi della Rete”.

“La due giorni formativa, – hanno spiegato gli organizzatori, – è stata possibile grazie al contributo di due aziende italiane del settore tecnologico (AboData e Omt Digital) che hanno consentito l’attività di educazione digitale da parte di un formatore esperto che da anni svolge questo tipo di attività nelle scuole, Mauro Ozenda già coautore con Laura Bissolotti del libro Sicuri in Rete (Hoepli edizioni) e con Rosa Rita Formica della fiaba “Un computer dal cuore saggio” (Armando Curcio edizioni)”.

Gli argomenti affrontati nella due giorni formativa, che ha raggiunto oltre 400 ragazzi e una cinquantina di genitori, vanno “dall’uso corretto e consapevole di Internet e dei Social” alla “protezione dei dati, la tutela dell’identità digitale, le modalità di intervento preventive e postume nei casi di cyberbullismo, l’uso e l’abuso dei videogiochi online”.

“La gestione e il coordinamento dell’attività formativa voluto fortemente dalla professoressa Mara Grossi per quel che riguarda Albenga e dalla professoressa Adriana Spinelli su Ceriale, ha raggiunto l’obiettivo prefissato di portare concretamente consigli utili e preziosi a ragazzi e genitori”.

“L’interazione con i ragazzi in particolare ha prodotto il risultato di consentire loro di essere coinvolti come parte attiva ricevendo quegli input che ancora oggi i genitori, nella maggior parte dei casi, non sono in grado di dare in quanto non consapevoli. E’ dunque fortemente auspicabile che incontri di questo tipo vengano ripetuti periodicamente in ogni singola scuola”, hanno concluso gli organizzatori della due giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.