IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, blitz dei carabinieri nell’ex fabbrica Piaggio: sgomberate ed identificate decine di persone fotogallery

Nel contesto di un ampio piano di messa in sicurezza dell’edificio

Finale Ligure. Blitz dei carabinieri nell’ex sede della Piaggio di Finale Ligure. Ieri mattina, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio disposto dal comando della compagnia dei carabinieri di Albenga, i militari della stazione finalese hanno passato al setaccio la struttura dell’ex fabbrica, da anni in stato di abbandono.

Nel contesto di un ampio piano di messa in sicurezza dell’edificio, i carabinieri hanno proceduto a far sgomberare dall’immobile le persone che bivaccavano all’interno. Nell’edificio sono stati identificati alcuni soggetti italiani e di nazionalità marocchina che utilizzavano gli spazi come “dormitorio” in cui trascorrere la notte.

La struttura è stata perquisita con non poche difficoltà vista la notevole quantità di immondizia ed escrementi: tutti gli operatori hanno indossato i dispositivi di protezione individuale per poter operare in una cornice di sicurezza.

Al termine del massiccio controllo sono state fermate e accompagnate in caserma decine di persone, la cui posizione (soprattutto quella degli stranieri, in relazione alla regolarità della loro presenza sul territorio nazionale) è tuttora al vaglio.

Le condizioni igienico sanitarie della struttura verranno segnalate alle autorità competenti al fine di ripristinare minime condizioni di decoro. Verrà inoltre richiesto alla proprietà di effettuare la messa in sicurezza delle aree in modo da evitarne l’accesso abusivo.

“L’attività di controllo sistematico del territorio ed il contrasto ai fenomeni di degrado urbano – fanno sapere da una nota del comando della compagnia dei carabinieri di Albenga – verrà esteso anche ad altri edifici e strutture in disuso del comprensorio e si avvarrà del supporto di unità cinofile specializzate e l’impiego di personale in borghese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.